Italia-Svezia, il commento di Oriali

Italia-Svezia, il commento di Oriali


L’urna ha decretato l’avversario dell’Italia. A distanziare gli azzurri dal Mondiale in Russia 2018 c’è lo spareggio contro la Svezia. A parlare ai microfoni di Sky Sport in rappresentanza della Federazione Italiana Giuoco Calcio si è presentato Gabriele Oriali, team manager della Nazionale di Giampiero Ventura.

Oriali, Svezia avversario tosto

“Il destino ha voluto darci la Svezia. Poteva andarci meglio ma lo accettiamo: siamo l’Italia, abbiamo tradizione e siamo positivi anche se l’avversario è difficile. Hanno una formazione molto forte ed è riuscita ad arrivare seconda in un girone difficile dopo aver battuto la Francia ed aver eliminato l’Olanda. Non è agevole come sorteggio. Quello che conta è aver raggiunto l’obiettivo: dopo aver saputo che eravamo con la Spagna ci siamo detti di voler arrivare almeno agli spareggi”.

Nazionale, Belotti e gli altri infortunati

“Speriamo anche di recuperare qualche giocatore infortunato: manca ancora tempo ed abbiamo questa speranza. Dovremo essere tutti al meglio. Belotti sta recuperando ma ci sono solo tre giorni tra le due partite. Non scordiamoci di De Rossi, Verratti, Pellegrini, Marchisio… spero di recuperarne tanti. Se si gioca a San Siro? Ancora non è stato deciso, possibile. Siamo convinti che dovunque giocheremo avremo la spinta giusta per esprimerci da Italia. L’allenatore è contento del risultato ottenuto, siamo arrivati dietro solo ad una delle nazionali migliori degli ultimi anni. Siamo su di morale. Riunione? È stata sollecitata anche da noi”,