ReLIVE Allegri. Juventus-Lazio: “La Lazio può essere da scudetto. La difesa ti fa vincere i campionati. Non dobbiamo avere cali di concentrazione. Mandzukic sta bene”

Si conclude così la conferenza stampa di Massimiliano Allegri. Appuntamento ora al match di sabato alle 18:00.

Su un futuro in nazionale

In futuro perché no. In questo momento bisogna stare vicini alla nazionale. Lo spareggio di Novembre della Nazionale non penso che ci darà particolari problemi ne fisici ne mentali. In caso giocheranno altri.

Sul Var

Sono molto farevole e non abbiamo perso due punti  a Bergamo per colpa del Var, ma per nostre disattenzioni. Non ho offeso nessuno quando ho parlato del Baseball.

Sull’essere la “lepre” di quest’anno

Abbiamo un obbiettivo, fare un tot di punti che ci bastano per vincere il campionato.

Sulla Lazio e Simone Inzaghi

La Lazio può essere un outsider per lo scudetto. Simone Inzaghi potrebbe ambire a qualsiasi panchina, è uno degli allenatori più bravi e giovani. Non era facile fare il salto che fatto lui. Ha qualità tecniche e gestionali.

Su Higuain

Non parlo con lui della nazionale. È molto motivato per fare una grande stagione, e ha l’obbiettivo personale di giocare il mondiale, ma deve fare una grande stagione. È molto migliorato di condizione è ha lavorato molto bene in questi ultimi giorni.

Sulla maturità della squadra

Negli ultimi dieci anni solo un anno ha vinto la squadra che è stata la miglior difesa, l’Inter nel 2010. Ha sempre vinto la miglior difesa e alla fine questa cosa verrà fuori.

Tornando sull’incidenza dell’allenatore sulla squadra

Odio le percentuali, un allenatore deve avere la capacità di capire quando allentare e stringere la tensione. Bisogna essere più duri e tosti, e se saremo più bravi arriveremo davanti alle altre.

Sul fattore “testa”

È difficile rimanere “concentrati” per 7 anni di fila. Tutte vogliono batterci. Dobbiamo fare qualcosa in più. Non dobbiamo lasciare punti per strada. A Bergamo abbiamo lasciato due punti, non possiamo più fare questi errori.

Sulle avversarie

Quest’anno è molto difficile ripetere quello che è stato fatto l’anno scorso. Napoli, Inter, Milan, Roma e la stessa Lazio saranno più rabbiose e affamate di vittoria.

Sugli errori da non commentare domani

Non concedere campo e ripartenze, loro a campo aperto sono molto bravi. Chiudono molto gli spazi. Sarà molto complicata la partita domani. Dobbiamo fare un salto in avanti per essere competitivi a Marzo. Non dobbiamo fare delle sciocchezze, non dobbiamo avere cali di concentrazione.

Sui Sudamericani

Sono rientrati tutti bene. Bentancur che non l’ho ancora visto. Dybala sta bene e Higuain è molto motivato e gli ha fatto bene questa settimana di allenamenti.

Sull’essere allenatore

Fare l’allenatore non è facile, come niente nella vita. È normale che quando si allenano le grandi squadre si ha a che fare con dei campioni e l’allenatore ha molta importanza. Vi sono molte sfaccettature e nessun allenatore è uguale all’altro. La vera differenza sta nella gestione dello spogliatoio.

Su Buffon

Domani partirà titolare, è tornato pimpante dalla nazionale.

Sugli infortunati

Khedira sarà a disposizione per la partita di domani, Pjanic sarà pronto per lo Sporting. Per Howedes, De Sciglio e Pjaca la strada è ancora un po’ lunga.

Su Mandzukic

È tornato e sta bene, si è allenato e può giocare. Non ha avuto niente in nazionale.

12:03. Entra Massimiliano Allegri. Si comincia!

Ci siamo, la viglia di Juve – Lazio inizia ad entrare nel vivo. Massimiliano Allegri è pronto ad incontrare i giornalisti a Vinovo, in vista della “rivincita” della Supercoppa Itlaiana. Start alle ore 12.00: seguite la conferenza in diretta su SpazioJ.it!