Dalic: “Mandzukic è un guerriero, ne vorrei 11”

Non ci ha messo molto il nuovo ct, ad interim, della Croazia, Zlakto Dalic ha capire il perchè Massimiliano Allegri non voglia mai rinunciare a Mario Mandzukic. Il tecnico, che sostituisce Ante Cacic esonerato dopo il pareggio contro la Finlandia di sabato scorso, ha rilasciato diverse dichiarazioni ai microfoni di Tuttosport parlando anche di Marko Pjaca e del rapporto con Allegri.

“Mario è un guerriero”

Mario vuole giocare sempre, che sia la Juventus o la Nazionale, lui dà tutto se stesso – ha aggiunto Dalic. Lui è un guerriero, pochi nella sua condizione sarebbero scesi in campo di loro volontà. Mandzukic è un super professionista, se potessi, nella mia squadra ideale, vorrei averne 11 come lui“.

“Credo molto in Marko”

Il suo infortunio è stato un grosso colpo sia per la Juve sia per noi. Spero che rientri molto presto e mi auguro di convocarlo per le prossime partite. Credo molto in lui“.

“Parlerò con Allegri”

Se mi verrà prolungato l’incarico oltre il playoff per andare al Mondiale parlerò con Allegri e con tutti gli allenatori dei miei giocatori“.