PAGELLE ITALIA: l’importante è partecipare, ma anche vincere

Nazionale così così quella apparsa in Albania: i soliti problemi di creazione, fantasia e manovra si sono palesati anche oggi, ma a differenza delle ultime uscite è apparsa un po’ di grinta in più, seppur minima. Il gioco dell’Italia si manifesta ancora una volta prevedibile: verticalizzazioni col contagocce e azioni spesso sulle fasce, facili prede della difesa albanese. Almeno oggi però è arrivata una vittoria: il gol di Candreva porta ai playoff la nazionale. Domani si avrà un quadro più chiaro su chi si metterà sulla strada tra i Mondiali e gli azzurri.

PAGELLE ITALIA

BUFFON 6,5: tanti tiri, più di quelli che si sarebbe aspettato da questa partita. Un grande intervento sul velenoso tiro di Grezda e altre parate gli fanno terminare la 800° partita della nazionale italiana imbattuto.

DARMIAN 6: dalla destra arrivano i palloni migliori. Nel primo tempo è uno dei migliori in campo. (dal 60′ ZAPPACOSTA 5: se contro Israele il suo ingresso fu devastante, oggi porta disastri in difesa. Un grosso passo indietro rispetto alle ultime uscite.)

CHIELLINI 6: chiude dove può in una partita non così semplice.

BONUCCI 5,5: prestazione mediocre in linea con le ultime apparizioni, bravo a salvare sull’azione albanese degli ultimi minuti.

SPINAZZOLA 5,5: apatico e abulico. La sua presenza da terzino sinistro non è la chiave giusta per la difesa italiana. Più avanti il discorso è diverso. Mezzo punto in più per l’assist al gol di Candreva.

GAGLIARDINI 6: spento per larghi tratti dell’incontro, cresce piano piano portando quantità in fase difensiva.

PAROLO 5,5: bene nei movimenti difensivi, male nelle verticalizzazioni. La sua regia ancora una volta non funziona a dovere.

INSIGNE 5,5: costretto a giocare a 20 metri dalla porta non può liberare il suo potenziale. (dal 93‘ EL SHAARAWY s.v.)

IMMOBILE 6: è quello che ci mette più impegno e grinta di tutti, gliene va dato merito.

EDER 5: oggi per lui uno sbaglio dietro l’altro, sia nei passaggi che nelle conclusioni. (dal 89′ GABBIADINI s.v.)

CANDREVA 6: il gol gli strappa la sufficienza, ma quanta fatica che ha dovuto fare oggi! Spesso scompare dai radar per poi riapparire senza incidere. Chiude la gara in grande scioltezza e va vicino al raddoppio.