Incacchiato Nero, Verdi di rabbia

Incacchiato Nero, Verdi di rabbia


Boia dé che settimana di merda davvero. Un bastava vel che è successo allivorno, ci voleva anche quel troiaio di partita che s’è fatta a Barcellona. Ma dé, eravamo in treggatti spiacci’ati, siam partiti con du’ primavera, o che s’aspettava la jente? Sian col Barcellona, mica cor Pomarance dé. Con tutto il rispetto per ir Pomarance eh.. Che po’ c’avevo un magone a vvedè Livorno om’era onciata. Ma possibile che ancora succedano veste cose qui ner dumiladiciassette? O ragazzi sian seri, l’acqua allivorno c’è sempre stata, ma no che t’ariva in casa e che c’hai ir bozzo ar posto del giardino. E io che dovevo stà in Spagna a gioà contro Messi e quell’altri.. ir nasone pisano è rimasto fuori, Manzuchic pure, Marchisio pure, Chedira uguale, Piasa unne parliamo. Io pensavo che avè vvinto tre partite su tre in campionato potesse calmare la faccenda, macché: sembra quasi che appena perda mi diano tutti addosso e che un vedano l’ora che mi levi di torno. Anche oggi m’hanno richiesto della partita col Barcellona. Ma caa volete, che si vinca 3-0 tutte le volte? C’è andata bene l’anno scorso ma un è sempre Natale. S’è perso? E pazienza! Vorrà dì che si farà meglio la prossima. Vedrai col Sassuolo.. dé a quei tempi, quando c’ero io a Sassuolo, un c’erano mica tutte queste pressioni, un è che appena perdevi dovevi lascià la panca a un altro. Oddio… se penso a quando ero a Grosseto però… oh bastavano un paio di partite storte e Camilli pum! Via subito. Che omo lullì, ma gli voglio ancora bene. Chissà che starà combinando ora, oddove sarà finito? Vabbè, ora c’ho da penzà a domani. Domani c’è ddavvincè, un voglio sentì storie. Si gioa a pranzo, voglio vedè Iguainn come la prende. Speriamo un bene, che anche lui appena non fa gò c’ha r mondo addosso. Novanta milioni di quà, novanta milioni di là… uguale Dibala. Da quando gli han dato l’eredità di Messi sembra debba fa gò ogni giorno. Domani gioano tutt’eddue, vedrai che se rifanno gò si dimentiano tutto e si ritorna com’era prima. Speriamo. Speriamo di un vedenne più di scene osì. Sia abbarcellona che allivorno. C’è da reagì, tutti quanti. Uniti. Basta con queste ose qui, davvero. Boia dé.

 

I pensieri immaginari di Massimiliano Allegri in una notte di metà settembre secondo Dario Lombardi. Avrei voluto scriverlo in puro livornese, ma livornese non sono, quindi mi sono adattato in qualche modo. Perdonatemi se non sono stato super preciso, apprezzate il tentativo.