Pagelle Barcellona Juve:

LE PAGELLE/ Barcellona-Juve: lezione severa dei blaugrana. Bianconeri sovrastati


PAGELLE BARCELLONA JUVE – Ci sono ferite che sembrano non chiudersi mai. Quelle che lasciano i segni, ma che sono l’inno a riprovarci di nuovo. Che tanto, poi, ci si rialza sempre. La Juventus torna a sognare, torna a giocare. Amore impossibile? Forse, ma pur sempre amore. Al Camp Nou, torna la Champions. E le cose sembrano non essere poi tanto cambiate dall’ultima volta. Nel primo tempo, i bianconeri ci provano, ma Messi trova il vantaggio sul fil di lana. Nella ripresa, raddoppia Rakitic e la chiude ancora Messi.

PAGELLE BARCELLONA JUVE

BUFFON 6 – Un’uscita al tempo giusto nel primo tempo, poi poche le azioni che lo vedono protagonista. Può poco sui gol. L’ultima, possibile, prima volta in Champions comincia nel peggiore dei modi.

DE SCIGLIO 5,5 – 35 buoni minuti e un gol sfiorato. Non male come esordio in Europa con la maglia bianconera. Poi un errore pericoloso e l’infortunio che lo costringe ad uscire. (42′ STURARO 5 – Anonimo, assente).

BARZAGLI 5 – Due partite nella partita: i primi 30 minuti attento, preciso e  al posto giusto. Dopo il gol di Messi, il vuoto. Un po’ come tutta la squadra.

BENATIA 4 – Stessa sorte del compagno di reparto, anzi peggio: sul pezzo solo per i primi minuti, poi troppa superficialità per giocare contro giocatori del calibro del Barcellona. Pessimo sui due gol

ALEX SANDRO 5 – Si fa saltare troppe volte e le iniziative in avanti sono rarissime. Performance da dimenticare per il brasiliano che esce dal Camp Nou tra i peggiori in campo.

BENTANCUR 5 – La sua prima volta in Champions, forse,  l’aveva sognata diversamente. Ci prova, all’inizio, poi si adegua al sentimento popolare. (69′ BERNARDESCHI 5 – Entra quando tutto è ormai scritto, ma porta un po’ di vento).

PJANIC 6 – Primo tempo da leader del centrocampo: intercetta e smista palloni per i compagni. Nella ripresa, il calo: perde molti contrasti e appare un po’ stanco.

MATUIDI 5 – Troppo poco cattivo per questo Barcellona. Pochissime le iniziative e i recuperi, in bambola dopo il raddoppio.

DOUGLAS COSTA 4,5 – Un fantasma per quasi 90 minuti. Sulla sua fascia, si passa troppo facilmente. Le aspettative su di lui sono altissime, stasera le ha deluse quasi tutte.

HIGUAIN 4,5 – Altra prova incolore in una gara in cui i suoi gol e i suoi movimenti potevano cambiare il finale. I palloni toccati sono pochissimi, le giocate idem.

DYBALA 4,5 – Si spegne anche lui. Il gioco non lo aiuta, ma lui sbaglia troppo. Completamente out nel secondo tempo, malissimo nel finale.

ALLEGRI 5 – Le assenze non lo aiutano, il ko di De Sciglio lo costringe a cambiare ancora. Nel secondo tempo, la squadra è stata letteralmente sovrastata dal punto di vista del gioco. Da rivedere tutto: dall’atteggiamento mentale della squadra, alla panchina corta di stasera.