Valverde: "Non temiamo la Juve", Ter Stegen: "Buffon un idolo, spero prosegua ancora"

Valverde: “Non temiamo la Juve”, Ter Stegen: “Buffon un idolo, spero prosegua ancora”


È da poco terminata la conferenza stampa di Valverde alla vigilia di Barcellona-Juventus. I catalani hanno cambiato tanto quest’estate: è andato via Neymar ma sono arrivati tanti altri giocatori utili alla causa blaugrana. Nonostante l’addio non trascurabile del brasiliano, comunque, anche quest’anno il Barcellona parte per alzarla al cielo nella notte di Kiev.

LE PAROLE DI VALVERDE

“Conosco la Juventus, l’ho seguita in campionato. È una squadra molto forte, preparata. Non la temiamo, ma la rispettiamo. Ha delle grandi individualità, come per esempio Dybala, Barzagli, Higuain, ma anche un bel gruppo. Sanno pressare molto bene, l’anno scorso ci hanno messo in difficoltà così. Sappiamo che possono far male sia quando attaccano sia quando ripartono da dietro: riescono a collegare molto bene i reparti. La partita di domani sarà entusiasmante. Ovvio che quando ci si trova di fronte un’avversaria di questo livello l’attenzione è maggiore. Fin qui abbiamo giocato bene in stagione. Meglio arrivare a partite come queste dopo un buon momento, può darci buone sensazioni”. Continua poi il tecnico catalano: “Allegri riuscirà sicuramente a sopperire alle tante assenze, ha a disposizione una grande rosa. Parlare di chi arriverà prima nel girone tra Juventus e Barcellona è irrispettoso verso le altre squadre. Noi pensiamo a conquistare i tre punti domani, più avanti penseremo alle altre avversarie”.

PAROLA A TER STEGEN

Insieme a Valverde, ha parlato Ter Stegen. Il portiere tedesco vuole dimenticare alla svelta il doppio confronto della scorsa stagione. “La nostra stagione sta andando bene finora, con 3 vittorie senza prendere gol in Campionato. Il nostro stile di gioco è un po’ cambiato, prevede velocità sui lati del campo, occupiamo gli spazi in maniera differente e proponiamo qualche novità. Le nostre sensazioni sono positive, anche se sappiamo che domani non sarà facile. Non cerchiamo né rivincite né vendette per lo scorso anno. Vogliamo vincere senza guardare al passato, vogliamo lottare per vincere ogni titolo e la Champions ci dà la possibilità di crescere e migliorare”. Conclude poi con un elogio ai campioni bianconeri. Dybala ha grandissime qualità, in campo riesce a fare la differenza. Buffon è per me un idolo. Riesce a giocare alla sua età come se fosse un ragazzino. Spero prosegua ancora per molto tempo“.