Juventus, è boom fatturato: le big europee sono più vicine

Juventus, è boom fatturato: le big europee sono più vicine


Si tratta davvero di numeri da record quelli fatti registrare dalla Juventus fuori dal campo: da quanto si evince dalla semestrale EXOR (il gruppo della famiglia Agnelli che controlla il club), i bianconeri saranno la prima squadra italiana a superare i 500 milioni di fatturato. Chiaro segnale di come, ormai, le big europee siano davvero più vicine sotto ogni punto di vista (le distanze sono di poco superiori ai 100 milioni di euro).

PLUSVALENZE E PREMI UEFA

Primi in Italia, dunque, ma quinti in Europa: dietro soltanto a colossi come Barcellona, Real Madrid, Manchester United e Bayern Monaco.

Nonostante abbia chiuso il secondo semestre del 2016/17 con una perdita netta di quasi 27 milioni di euro, l’esercizio al giugno del 2017 della Juventus si chiuderà in positivo grazie all’utile di 72 milioni fatto registrare nel primo semestre. A pesare in positivo, ovviamente, ci sono le plusvalenze dell’estate del 2016 derivanti dalle cessioni di Pogba al Manchester United e Morata al Real Madrid.

Oltre alle plusvalenze, però, fondamentali per la crescita economica sono stati anche i maggiori proventi UEFA dovuti a premi, diritti TV e introiti vari incassati grazie al raggiungimento della finale di Cardiff.

Adesso il club bianconero dovrà provare ad incrementare ulteriormente i ricavi strutturali, come quelli derivanti dal merchandising, marketing e sponsorizzazioni, anche perché contestualmente al fatturato nell’ultimo anno è anche salito il monte ingaggi, passato da 198,4 a 238,3 milioni nel giro di una sola stagione.