Conti in tasca alla Serie A: Juve in testa, Milan in risalita. E Allegri è il mister più pagato

Conti in tasca alla Serie A: Juve in testa, Milan in risalita. E Allegri è il mister più pagato


Chi non ha mai sognato di diventare un calciatore professionista? Gloria, belle macchine, belle donne e, soprattutto, tanti tanti soldi. Un mondo a sé. Un mondo che, grazie ai social network, sta diventando sempre più comune. La Gazzetta dello Sport ha fatto i conti in tasca ai migliori giocatori e allenatori del nostro campionato.

DOMINIO JUVE, CALO INTER

L’ultimo calciomercato è stato una vera e propria sorpresa. Mai come quest’anno, infatti, sono girati così tanti soldi per prezzi dei cartellini e ingaggi dei giocatori. Per fortuna, anche la nostra Serie A si è data da fare. La squadra che ha aumentato più di tutte il suo monte ingaggi è stato il nuovo Milan di Fassone e Mirabelli. I due, infatti, sono passati da un monte ingaggi di 80 milioni a 117 milioni di euro. Frutto soprattutto degli acquisti di Bonucci (7,5 milioni a stagione) e al rinnovo di Donnarumma (6). Nonostante la crescita, però, i rossoneri non sono nemmeno vicini al monte ingaggi Juve, il più alto della Serie A: 164 milioni di euro per pagare tutti i propri big. In calo, invece, l’Inter che, a causa del Fair Play Finanziario, è rimasta bloccata.

ALLEGRI TOP

Ultimamente anche gli allenatori hanno subito un incremento importante nei loro ingaggi. Anche in questo caso, nel nostro campionato, il mister più pagato è Max Allegri, il quale percepisce un ingaggio di 7 milioni di euro netti all’anno. Più staccati gli altri: Spalletti è a 4, mentre Montella è a 3. Allegri, dunque, considerato allenatore top. Allegri che, però, percepisce molto meno rispetto agli altri allenatori europei: 18 milioni per Guardiola, 16 per Mouriho, 10 per Simeone e 12 per Carlo Ancelotti in Germania.

Simone Calabrese