Italia-Israele: gli azzurri vincono, ma non convincono

Italia-Israele: gli azzurri vincono, ma non convincono


Il Mapei Stadium ha ospitato un’opaca partita tra Italia e Israele. Match dalle poche emozioni che di certo non ha entusiasmato né il pubblico né i tifosi accorsi allo stadio, evidenziando le difficoltà dell’Italia e del riproposto 4-2-4. Un modulo che richiede tanto sforzo fisico ai due centrocampisti e a tutti gli esterni, cosa alquanto proibitiva in questa parte della stagione dove i calciatori devono ritrovare la migliore forma.

LA PARTITA

Un anonimo primo tempo finisce senza troppi sussulti. L’Italia crea pochissime occasioni da gol, non riuscendo a tenere le redini del gioco e concedendo qualche occasione di troppo agli avversari. Una partita che sulla carta doveva essere una passeggiata, si complica e non poco fino al gol risolutore del solito Ciro Immobile.

Insigne e Verratti continuano a non convincere nei rispettivi ruoli, bisogna ancora insistere con questo modulo? Un’altra prestazione deludente nel giro di quattro giorni, una squadra confusa e disunita. Ventura, a questo punto, dovrà riflettere seriamente se continuare su questa tortuosa strada o se optare per qualche modulo più congeniale a questa Italia.