Alex Sandro-Juventus: dopo la paura di perderlo, si tratta il rinnovo

Alex Sandro-Juventus: dopo la paura di perderlo, si tratta il rinnovo


Si è temuta la sua cessione al Chelsea: per tutta l’estate le voci su di lui sono state contrastanti. 60 milioni rifiutati dalla Juve, il rilancio di Conte, i tabloid inglesi che volevano l’approdo del brasiliano nella grigia Londra. L’ultimo disperato tentativo dell’ultimo momento. L’offerta arrivata a toccare quota 70. Ma niente da fare: Alex Sandro è rimasto alla Juventus. Il Chelsea si è dovuto accontentare all’ultimo momento di Zappacosta, un rincalzo che Conte conosce bene. Ed ora che il mercato è terminato, la Juventus sta pensando bene di blindare il suo terzino sinistro, in modo da resistere ad eventuali offerte monstre future.

Non è un discorso da chiudere il prima possibile; ora che la finestra di calcio mercato si è chiusa si può discutere il rinnovo del giocatore in tranquillità. Attualmente il contratto scade nel 2020: l’intenzione della dirigenza bianconera è portare la scadenza al 2022, quindi prolungando la permanenza di Alex Sandro di altri due anni. Ovviamente anche l’ingaggio sarà adeguato: dagli attuali tre milioni si arriverebbe a cinque netti, quasi un raddoppio. Come già detto non si tratta di un’urgenza, piuttosto di un atto che serve per convincere Alex Sandro a non cadere in tentazioni come successo quest’estate. Se il brasiliano accetterà, lo scopriremo nelle prossime settimane.