Pagelle Genoa Juve:

LE PAGELLE/ Genoa-Juve: Dybala straripante! La riapre, la pareggia e la chiude


PAGELLE GENOA JUVE – Dopo l’ottima gara d’esordio contro il Cagliari, la Juventus è chiamata alla sfida Genoa, in quel di Marassi. Nel primo tempo, avvio shock dei bianconeri con l’autogol di Pjanic e il rigore di Galabinov. Ma ci pensa Paulo Dybala a portare le squadre sul 2-2. Nella ripresa, il gol di Cuadrado e la tripletta di Dybala regalano una vittoria faticosa alla squadra di Allegri.

PAGELLE GENOA JUVE

BUFFON 6 – Ha poche colpe sui due gol subiti nel primo tempo. Se la scorsa settimana era riuscito a neutralizzare il rigore Var, stavolta si arrende a Galabinov. Per il resto, normale amministrazione, con qualche salvataggio di rito.

LICHTSTEINER 5,5 – Sbaglia, poi recupera, poi sbaglia, poi salva. Gara di alti e bassi che non gli fa guadagnare, comunque, la sufficienza. Da sottolineare due gialli in due gare. (75′ BARZAGLI 6 – Amministra e ordina).

RUGANI 5 – Disattento, stavolta. Parte male sull’autogol, poi è autore del fallo in occasione del calcio di rigore. Pomeriggio negativo, dopo la buona prestazione contro il Cagliari  all’Allianz Stadium.

CHIELLINI 5 – Difesa completamente da rivedere e anche Giorgio ha le sue colpe. Troppo spazio concesso ai giocatori del Genoa, troppi errori commessi.

ALEX SANDRO 5 – Cross fuori tempo e spesso fuori giro. Il brasiliano non vuole sfigurare vicino ai suoi compagni di reparto e mette in campo una prestazione da rivedere, anche lui.

KHEDIRA 4,5 – In bambola. In ritardo su troppi palloni, spesso fuori dal gioco. La sua preparazione sembra avere molti lati da migliorare. Affaticato lui e il centrocampo (58′ MATUIDI 6 – Ottimo il suo ingresso, così come i suoi movimenti senza palla).

PJANIC 6 – Sfortunato in occasione dell’autogol, ma comunque non benissimo per tutto il primo tempo della gara. Meglio nel secondo tempo. (88′ BENTANCUR – s. v).

CUADRADO 6,5 – Un po’ meglio rispetto alla scorsa gara, ma comunque lontano dal Juan della scorsa stagione. Ma la concorrenza sembra stimolarlo e, quando sente l’aria dei cambi, tira fuori il gol del 3-2 dal cilindro…

DYBALA 9 – Unico faro che brilla, pure in mezzo al nulla. La sua forma è disarmante, le sue giocate micidiali. Il numero 10 sulle spalle sembra avergli dato nuova linfa, nuova vita.

MANDZUKIC 5 – Spento, poco presente, attivo raramente. I giocatori visti a Marassi sembrano essere lontani parenti da quelli dello Stadium.

HIGUAIN 5,5 – Altra prestazione incolore. Poco concreto, partecipe raramente. La prestazione della squadra di certo non l’aiuta, ma forse da lui ci si aspetta qualcosa di più, sempre.

ALLEGRI 6 – Nuovi arrivi ancora in panchina e formazione confermata dalla scorsa settimana, con Khedira al posto di Marchisio infortunato. La scelta di Cuadrado si mostra vincente, ancora una volta.