Capitolo difesa, la Supercoppa ha aperto gli occhi a tutti. Tutti i PROFILI cercati da Marotta

Capitolo difesa, la Supercoppa ha aperto gli occhi a tutti. Tutti i PROFILI cercati da Marotta


Sette gol subiti nelle ultime due partite ufficiali. E quelle due partite erano due finali, mica bruscolini. La sconfitta di domenica all’Olimpico ha definitivamente aperto gli occhi a tutti: la Juve ha un problema difesa. Ed ecco che Marotta e Paratici si sono rimessi al lavoro per tappare il buco lasciato da Leonardo Bonucci.

TUTTI I NOMI

Il problema di questo calciomercato della Juventus è che sono stati fatti davvero troppi nomi, e la confusione regna sovrana all’interno del popolo bianconero. Certo, questa confusione non è nella testa dei due uomini di mercato, e alcuni nomi sono venuti fuori solo per ‘colpa’ dei media. Ma quel che è certo è che Marotta e Paratici non si muovono su un solo tavolo. Il preferito è sempre Stephan De Vrji della Lazio. In scadenza nel 2018, l’olandese non sembra intenzionato a rinnovare, ma i difficili rapporti tra Juve e Lazio (aumentati con il caso Keita) potrebbero bloccare la trattativa almeno fino a gennaio, se non giugno a parametro zero. Quale alternativa allora? Nelle ultime ore è tornata forte la candidatura di Ezequiel Garay. L’argentino naturalizzato spagnolo è stato pochi giorni fa a un passo dallo Spartak Mosca, ma alla fine qualcosa sembra aver bloccato la trattativa (forse la Juve?). I bianconeri, comunque, sono un po’ spaventati dalla valutazione del centrale del Valencia: minimo 35 milioni, cifra fuori budget nelle idee della società di Torino. O il Valencia accetta qualche formula interessante o non si fa niente, dunque. Nei giorni scorsi sembra anche che il Manchester City avrebbe offerto alla Juve il centrale Eliaquim Mangala, ormai fuori dal progetto dei Citizens. Sinceramente, però, giocatori offerti così non sembrano i profili cercati da Marotta e Paratici. Ultima opzione a costo zero sarebbe l’anticipo dell’arrivo di Mattia Caldara in bianconero. Ma l’Atalanta ha già dovuto cedere con Spinazzola, e non sembra intenzionata a privarsi anche di un’altra pedina fondamentale del loro scacchiere come Caldara.

Si preannunciano due settimane intense per i duo di mercato bianconero. La caccia è aperta, serve al più presto un difensore…

Simone Calabrese