Retroscena Dybala 10. Marotta: "Te la senti?". Paulo: "Come un aumento di ingaggio"

Retroscena Dybala 10. Marotta: “Te la senti?”. Paulo: “Come un aumento di ingaggio”


Paulo Dybala sarà il nuovo numero 10 della Juventus. Una consacrazione per la Joya che, a dire di tutti, sembra essere davvero finalmente pronto a prendere l’eredità di una maglia gloriosa come quella bianconera.

FELICITA’ E DUBBI

Una notizia che è arrivata come un fulmine a ciel sereno all’interno delle redazioni giornalistiche. Fino a ieri sera, infatti, nessuno aveva il sentore che qualcosa all’interno del mondo bianconero stesse per cambiare in maniera così epocale. E, invece, ecco la notizia: Paulo Dybala vestirà la maglia numero 10 della Juventus. Grande entusiasmo tra i tifosi, ma anche grandi perplessità. Sui social la domanda impazza: la Joya è davvero pronta a ereditare una maglia così pesante? Sentendo i grandi giocatori del passato sembrerebbe di sì. La consacrazione di Del Piero è un chiaro segnale. Ma c’è anche chi pensa che questa sia stata una scelta avventata quella della Juve. Per alcuni Dybala non sarebbe ancora pronto per reggere un peso così grande.

IL RETROSCENA

In realtà, la scelta è stata molto ponderata all’interno del mondo Juve. E, in queste ore, è spuntato un retroscena su quello che è successo alla richiesta ufficiale di cambio maglia per la Joya. Martedì sera Marotta e Dybala avrebbero avuto un incontro per definire bene la questione. La domanda di Marotta è stata chiara e diretta: “Te la senti di vestire la maglia numero dieci? Ti va l’idea?”. Paulo è rimasto molto meravigliato dalla richiesta, ed avrebbe risposto sicuro: “Sì, direttore, per me è un grande orgoglio. Voglio essere un leader di questa squadra e considero questa maglia un simbolo. Non solo, la considero come se fosse un aumento di ingaggio”. Poche parole, ma che hanno sancito un accordo storico.

IL MESSAGGIO

Ovvio, in questo calcio non si può mai dire. Ma il messaggio mandato dalla Juventus con questa scelta è chiaro: Dybala è incedibile. Allontanati, dunque, Barcellona, Real Madrid e tutte le altre pretendenti che, in effetti, qualche offerta l’hanno fatta recapitare a Torino. Dybala, in questo momento, rappresenta il futuro a lungo termine dei bianconeri. Ma, attenzione: in questo calciomercato folle, è sempre utile rifugiarsi dietro a un ‘mai dire mai’. Pogba docet

Simone Calabrese