Juve-Lazio, quanti intrecci tra Supercoppa e mercato

Juve-Lazio, quanti intrecci tra Supercoppa e mercato


Quando si parla di Juventus-Lazio in questi giorni non si intende per forza di cose la partita di Supercoppa in avvicinamento, che si giocherà domenica. Il mercato è in fermento e sull’asse Roma-Torino sono molti i nomi che si rincorrono. Keita, giovane attaccante esterno biancoceleste, è un obiettivo dichiarato da tempo, la Juve ci sta lavorando e ogni settimana pare essere quella buona per chiudere, salvo poi che spuntino nuove dichiarazioni, nuove offerte rifiutate, e tutto resta bloccato a data da destinarsi. Al suo nome si aggiunge quello di Milinkovic-Savic, centrocampista che la scorsa stagione ha avuto un ruolo da protagonista nella rosa di Simone Inzaghi, e che avrebbe tutte le carte in regola per approdare alla Juventus.

Un nome per ogni ruolo

Un altro nome che torna in voga in queste ore è quello di Stefan De Vrij, difensore centrale classe ’92, che potrebbe prendere il posto di Bonucci nella formazione di Max Allegri. Secondo il Corriere dello Sport, Pablo Longoria, capo degli osservatori bianconeri, avrebbe incontrato Alex Kroos, agente del giocatore. Il nome dell’olandese era stato tra i primi fatti dopo l’addio del centrale numero 19, ma Lotito aveva da subito sparato alto, chiedendo 40 milioni subito.

Con un contratto in scadenza nel 2019 (e un ingaggio di un milione e 300mila euro), Marotta e il suo entourage avevano dunque pensato di posticipare tutta la trattativa di un anno, per far abbassare le cifre. Non è però detto che non se ne parli più per i prossimi giorni: la Juve ha proposto al giocatore un quinquennale da 2,5 milioni netti all’anno, ed è chiaro che il giocatore ci stia davvero pensando. La Lazio proverà ugualmente a proporre il prolungamento, ma se la Juve è seriamente intenzionata ad acquistarlo difficilmente il difensore accetterà.