Tottenham-Juve, le pagelle dei bianconeri: in pochi si salvano, Cuadrado arma in più

Tottenham-Juve, le pagelle dei bianconeri: in pochi si salvano, Cuadrado arma in più


Uno Wembley quasi al completo ha ospitato l’ultimo big match della Juventus, prossima alla finale di Supercoppa Italiana. Il profumo di sfida internazionale non sembra aver svegliato i giocatori bianconeri, costantemente in affanno e confusi. La differenza di condizione ha giocato un ruolo fondamentale ai fini del 2 a 0 finale, rendendo la partita un test poco affidabile in vista della prossima stagione.

Un buon test, al contrario, per il Tottenham che si dimostra una squadra di altissimo livello a cui ha giovato cambiare poco o niente durante questa finestra del calciomercato.

LE PAGELLE

Buffon 6: Uno, forse, dei migliori. Quando chiamato in causa ha risposto sempre bene, qualche rischio nella gestione del pallone. (Pinsoglio s.v.)

Lichsteiner 4,5: Sempre in ritardo, superato in ogni occasione. Impalpabile anche in fase offensiva. (De Sciglio 5,5: Il suo ingresso migliora in fase di costruzione, ma necessita di maggiore fiducia e di ritrovare la perfetta condizione mentale)

Rugani 4,5: Daniele pensa ancora alle vacanze e, praticamente, non scende in campo. Invisibile nella prima frazione, immediatamente sostituito durante l’intervallo. (Benatia 6: Il marocchino entra in campo sicuro e determinato, donando maggior tranquillità a tutta la squadra)

Chiellini 5,5: King Kong, abbandonato da Bonucci, doveva e dovrà essere più determinante nelle situazioni cardine. Il peso della difesa, ora, è per la maggior parte sulle sue spalle. (Barzagli 6: La stanchezza del Tottenham gli semplificano la vita venendo chiamato in causa raramente. Propositivo anche in fase offensiva)

Alex Sandro 4,5: Poco da dire sulla sua breve gara. Spaesato e confuso per tutti i primi quarantacinque minuti di gioco. (Asamoah 6: Scattante e generoso, il ghanese cambia musica sull’out di sinistra)

Khedira-Pjanic 4,5: Qualcuno li ha visti? Invisibili e immobili per tutta la loro gara. (Marchisio 6: Il principino ci prova e sprona i compagni con la sua grinta, che stia tornando il giocatore che tutti abbiamo ammirato negli ultimi anni? Bentancur s.v.)

eva

Douglas Costa 6,5: Il migliore dei bianconeri, con la palla tra i piedi sembra costantemente in grado di creare un pericolo. (Bernardeschi 5,5: Un tiro da fuori, qualche sportellata sulla fascia e poco altro)

Dybala 6: Classe ad intermittenza, il caldo di Wembley e la mancanza di una preparazione fisica adeguata hanno gravato sulla prestazione della Joya.

Mandzukic 5: La solita grinta e cattiveria nei primi minuti, poi cala con il passare del tempo fino alla prematura sostituzione. (Cuadrado 6,5: Il migliore del secondo tempo, sempre propositivo e scattante. Il colombiano, ad oggi, è un’arma da non lasciarsi sfuggire ad ogni costo)

Higuain 5,5: Il Pipa alterna qualche giocata di pregevole fattura ad altre non da lui. Non riesce a rendersi mai pericoloso. (Kean 6: Voto frutto della traversa presa a pochi minuti dalla fine, prima e vera occasione da gol della Juventus)

 

ULTIME NOTIZIE