Manovre in difesa, la Juve non ha fretta: occasione Garay, idea Felipe per gennaio

Manovre in difesa, la Juve non ha fretta: occasione Garay, idea Felipe per gennaio


Movimenti importanti non soltanto sulla trequarti e a centrocampo, ma anche in difesa. La Juventus si muove per garantire a Max Allegri un quinto tassello da aggiungere alla batteria dei difensori centrali e da affiancare, dunque, a Chiellini, Barzagli, Rugani e Benatia. Un’operazione che i bianconeri vorrebbero concretizzare anche per cautelarsi da eventuali infortuni che già lo scorso anno hanno tormentato la retroguardia juventina.

GARAY: I DETTAGLI

Tanti i nomi circolati negli ultimi giorni, come le soluzioni “interne” rappresentate da Manolas e De Vrij. Ma la pista più calda, come riportato da Tuttosport, al momento è rappresentata dal difensore centrale del Valencia Ezequiel Garay. Gli iberici valutano Garay 20 milioni, ma potrebbe bastare anche meno per portare l’argentino in bianconero: 12 milioni più bonus. I contatti sono quotidiani e i rapporti tra i due club sono ottimi.

Tuttavia, i bianconeri, nonostante la cessione di Leonardo Bonucci, ritengono il pacchetto difensivo già competitivo allo stato attuale e si muoveranno sul mercato soltanto a fronte di operazioni particolarmente vantaggiose e convenienti. Insomma, senza frenesie, senza fretta. Addirittura i vertici bianconeri potrebbero decidere di aspettare l’apertura del calciomercato invernale per piazzare il colpo in difesa.

IPOTESI FELIPE

Nella sessione invernale del mercato Marotta potrebbe avere un obiettivo in più da puntare: Felipe del Porto. La Juventus lo segue da mesi, ma l’interesse non è mai sfociato in una vera e proria trattativa. Infatti, il brasiliano classe ’89 è extracomunitario e i bianconeri hanno già occupato i due slot disponibili con gli acquisti di Bentancur e Douglas Costa. Tra qualche mese però gli scenari potrebbero mutare. Felipe ha avviato l’iter per ottenere il passaporto italiano e prima di gennaio dovrebbe essere comunitario. Il difensore ha una clausola da 60 milioni, ma la cifra è trattabile. La Juventus valuta con attenzione.

Luca Piedepalumbo