Manolas, per ora nulla si muove. Ma la Roma pensa già al suo sostituto

Manolas, per ora nulla si muove. Ma la Roma pensa già al suo sostituto


L’addio di Leonardo Bonucci ha lasciato un vuoto nel cuore dei tifosi bianconeri. Vuoto che però, almeno professionalmente, all’interno del mondo bianconero si cerca di far passare in secondo piano. I vari Chiellini, Buffon e Barzagli, infatti, hanno dichiarato che la Juve è a posto così con il reparto difensivo. Ma Marotta e Paratici sono vigili su tutti i fronti, e non sono escluse novità. Soprattutto se il nome in ballo è quello di Kostas Manolas.

STRATEGIA DI LOGORAMENTO

Per ora, i due uomini di mercato bianconeri non hanno fatto ancora un passo verso il greco. Solo qualche timido rumor qualche giorno fa, ma nulla di più. Qualche tifoso ha iniziato a spazientirsi per questo stallo bianconero. Ma, in realtà, bisogna stare tranquilli: la strategia dei bianconeri è, infatti, proprio quella del logoramento. Anche perché il capitolo difensore è, per ora, in secondo piano. Prima il centrocampista e poi, al massimo, assalto al centrale. Anche perché i dirigenti bianconeri sono davvero convinti che il pacchetto Chiellini, Barzagli, Benatia e Rugani possa bastare. Solo se Allegri dovesse espressamente chiedere un uomo in più, dunque, partirebbe l’assalto. Ovviamente, a cifre contenute: il budget di Marotta è di circa 20 milioni di euro.

I SOSTITUTI ROMANI

A Roma, dunque, per ora possono stare tranquilli. Anche se non troppo, in quanto la Juve è sempre dietro l’angolo. Il ds Monchi, quindi, è comunque al lavoro per cercare un eventuale sostituto del greco. Certo, sostituirlo non sarebbe facile, ma il dirigente spagnolo ha in mente un paio di nomi di altissimo livello. In pole position ci sarebbe Jerome Boateng del Bayern Monaco. In seconda battuta, invece Gimenez dell’Atletico Madrid. Due nomi altisonanti e difficili da realizzare. Ma la Roma, con il tesoretto di Rudiger e quello possibile di Manolas, potrebbe tentare un affondo importante.

Simone Calabrese