Kean-Verona, ecco perché si può riaprire la trattativa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’Hellas Verona ha dovuto nei giorni scorsi far fronte alle continue prese di posizione di Antonio Cassano. L’attaccante barese, che sembrava cercasse il rilancio calcistico proprio nella squadra scaligera, dopo diversi comunicati (suoi e della moglie) e alcuni clamorosi dietrofront, ha dato l’addio definitivo al calcio giocato. Ecco perché il Verona, dopo aver già cercato il giovane talento classe 2000 Moise Kean nelle scorse settimane, è tornato alla carica per aggiudicarsi l’attaccante bianconero e dargli il posto che avrebbe altrimenti ricoperto “Fantantonio“. Secondo Tuttosport, l’unica vera alternativa attuale è rappresentata da Alessandro Diamanti, un altro attaccante in cerca di riscatto dopo alcune stagioni deludenti.

La Juve rallenta la trattativa

Marotta non ha alcuna fretta di vendere, o anche solo di cedere in prestito, la giovane punta assistita da Mino Raiola. La prestazione ottima di questa notte contro il Paris Saint-Germain nell’International Champions Cup ha accentuato i dubbi sul suo futuro prossimo. Dopo che l’affare Schick è sfumato (almeno per ora) e la Juventus ha abbandonato la pista per l’attaccante ceco della Samp, ai bianconeri serve un sostituto valido per Gonzalo Higuain. Questo sostituto è in casa, e si tratta proprio di Kean. Ma per l’Hellas non è detta l’ultima parola: se si riaprisse nuovamente la trattativa con Ferrero per Schick, o se si presentassero altre occasioni a buon mercato, la Juve potrebbe decidere di far crescere il suo gioiello in altri club, e una possibilità allettante come Verona, al fianco di Cerci e Pazzini, accontenterebbe un po’ tutti.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook