Bernardeschi-Juve, decisive le prossime 48 ore: la situazione

Bernardeschi-Juve, decisive le prossime 48 ore: la situazione


Tanto lavoro per gli uomini di mercato della Juventus. Chiuse le trattative per De Sciglio e Szczęsny, ora si cerca di raggiungere l’intesa con la Fiorentina per il trasferimento in bianconero di Federico Bernardeschi. L’affare vive al momento un periodo di stallo, ma filtra comunque ottimismo per la conclusione positiva delle contrattazioni. La volontà dell’esterno classe ’94 di lasciare Firenze è chiara, l’obiettivo è quello di accorciare al più presto la distanza economica tra le parti.

BERNARDESCHI-JUVE: DISTANZA MINIMA

Max Allegri vorrebbe subito a disposizione il numero 10 dei Viola, già per la tournée negli States. Tuttavia, una rapida conclusione della trattativa, anche se teoricamente possibile, sembra assai complicata e per vedere Bernardeschi in bianconero sarà necessario ancora del tempo. Probabilmente, l’affare si farà soltanto nel mese di agosto. Ma le parti, come riportato anche dal quotidiano La Repubblica, non sono per niente distanti. La trattativa ha comunque subito una svolta: solo cash, solo soldi, magari pagabili in due-tre anni ma certamente senza contropartita tecnica. Dunque, nell’affare non si includerà Pjaca e nemmeno Sturaro, che rimarrà in bianconero come richiesto da Allegri.

Per la definitiva chiusura della trattativa ballano appena 5 milioni. 40 milioni più cinque di bonus la proposta della Juve, a fronte dei 40 + 10 chiesti da Corvino. L’affare si farà, resta però da capire quando ci sarà la decisiva fumata bianca. La Juve farà un tentativo per chiudere nelle prossime ore, entro giovedì massimo. Ma la Fiorentina non fa sconti.

Luca Piedepalumbo