L'addio di Bonucci e l'arrivo di Caldara, Percassi: "Mattia? Abbiamo già deciso dove giocherà"

L’addio di Bonucci e l’arrivo di Caldara, Percassi: “Mattia? Abbiamo già deciso dove giocherà”


Con la perdita di Leonardo Bonucci quella che all’inizio era una suggestione si è trasformata, almeno per un po’, in una possibilità concreta. Mattia Caldara avrebbe potuto raggiungere Torino anticipatamente. Un ulteriore rinforzo alla difesa bianconera, che da quest’anno sarà priva del suo leader “storico”. Ma sul futuro del giocatore dell’Atalanta si è esposto, in maniera chiara, Antonio Percassi, Presidente della Dea.

SI PUNTA IN GRANDE

“La nostra volontà è quella di crescere coi giovani di qualità che abbiamo preso anche in questo calciomercato. L’Atalanta quest’anno gioca tre competizioni dopo 26 anni e dopo un campionato da sogno abbiamo il diritto di crederci. I tifosi ci sono stati molto vicini e lo saranno anche se dovessero tornare i momenti difficili. Gli abbonamenti procedono molto bene e quindi si respira entusiasmo. È il settimo anno consecutivo in serie A, in Coppa Italia partiamo dagli ottavi e poi c’è la grande avventura in Europa League”.

CALDARA, TUTTO DECISO

“Aver perso Conti in quel modo fa parte del gioco, ma penso che abbiamo fatto comunque dei grandi regali ai nostri tifosi. Il rinnovo di Gomez ha un significato importantissimo per lui e per noi, siamo davvero felici. Tra i nuovi mi ha impressionato molto Cornelius. Se ci sarà ancora la chance di realizzare un colpo lo faremo sicuramente, i nostri operatori tengono d’occhio il mercato sudamericano. De Roon è difficile che arrivi, con la Juventus invece abbiamo un ottimo rapporto e difatti ci hanno lasciato Orsolini per due anni sapendo che è il modo migliore per farlo crescere. Per Caldara invece è tutto deciso, quest’anno non si muove. Resta qui con noi”.