Raiola parla sul caso Donnarumma: "Soldi? No, ci ha dato fastidio altro"

Raiola parla sul caso Donnarumma: “Soldi? No, ci ha dato fastidio altro”


Mino Raiola interviene sul caso Donnarumma. In esclusiva a Rai Sport, il procuratore del classe ’99 del Milan ha spiegato le motivazioni che hanno portato alla clamorosa rottura con i rossoneri.

NON È STATA QUESTIONE DI SOLDI

Raiola attacca la dirigenza del Milan nella gestione globale della trattativa per il rinnovo:

LA TRATTATIVA – “Costretti a prendere un determinato tipo di decisione. Non ci è piaciuto il mondo in cui è stato condotto il tutto. Troppo pubblico”.

MAI PARLATO DI SOLDI – “L’unico problema che non c’erano i soldi, non ne abbiamo mai parlato. Né il Milan ci ha dato il tempo per farlo”.

CLAUSOLA RESCISSORIA – “No, della clausola rescissoria non ne abbiamo parlato”.

FUTURO

NESSUNA TRATTATIVA“È ovvio che ci sono tanti club interessati al giocatore, ma non ho intavolato nessuna trattativa per la cessione di Donnarumma. Qualora dovessero contattarci, contatterò il Milan”.

FUTURO AL MILAN“Al Milan ci hanno detto che Donnarumma non avrà speranze di giocare restando a scadenza contrattuale. Il mio telefono è aperto, con Fassone non c’è nessun problema”.