Tare: "Juve? Mai sentita", ma Keita vuole solo i bianconeri. Ecco la strategia

Tare: “Juve? Mai sentita”, ma Keita vuole solo i bianconeri. Ecco la strategia


Non è un segreto che uno degli obiettivi per la trequarti della Juventus è rappresentato da Keita Baldé. L’attaccante della Lazio ha disputato un’ottima stagione con la squadra biancoceleste, suscitando l’interesse di molti club. Juve e Milan su tutti. L’esterno, classe ’95, con contratto in scadenza nel 2018, è convinto di trasferirsi sotto la Mole e in questo momento sembrerebbe che non ci sia nulla che possa fargli cambiare idea.

TARE SU KEITA: “MAI PARLATO CON LA JUVE…”

La dirigenza bianconera, sempre attenta alle opportunità di mercato, si è fiondata sul giovane senegalese in netto anticipo, riuscendo a strappare un accordo con l’entourage del calciatore. L’intoppo, però, riguarda i rapporti tra la Juventus e la Lazio. Dovrà essere Roberto Calenda, procuratore del ragazzo, a cercare di ammorbidire la posizione del patron biancoceleste, Claudio Lotito, che si trova spalle al muro: qualora non dovesse concedere al ragazzo di andare alla corte di Max Allegri, quest’ultimo sarebbe pronto a farlo l’anno prossimo a parametro zero.

Ipotesi che, ovviamente, non fa impazzire la Lazio: “Per Keita – ha spiegato a Tuttosport il ds laziale Igli Tareabbiamo ricevuto offerte da tre big, tutte proposte tra i 30 e i 45 milioni di euro. Cederlo a 30 significherebbe svenderlo. Questi 3 top club ci hanno contatto per chiederci il permesso di parlare con i rappresentanti del giocatore. La Juventus, invece, non ci ha mai interpellato ufficialmente, ma sappiamo che sta parlando con l’agente. Il nostro obiettivo è sempre quello di rinnovare il contratto del ragazzo a livelli da top player della Lazio. Ma anche in caso di cessione saremo noi a decidere, bisogna parlare con la Lazio. No, non temiamo di perdere Keita fra un anno a parametro zero“.

LA STRATEGIA

Stando a quanto riportato da Tuttosport, la Juventus avrebbe, quindi, il coltello dalla parte del manico. Infatti, forte dell’accordo già raggiunto con il calciatore e del contratto in scadenza la prossima estate, il club bianconero non sarebbe assolutamente disposto a fare follie per l’esterno classe ’95 e Marotta e Paratici escludono a priori un’offerta vicina anche ai 30 milioni. Dunque, trattare con Lotito, in questo momento, appare molto complicato. I bianconeri aspettano che sia l’entouarge dell’attaccante a sbloccare la situazione.

Luca Piedepalumbo

Loading...