Diritti tv Serie A, ci sono due offerte per il triennio 2018-21

Diritti tv Serie A, ci sono due offerte per il triennio 2018-21


Dopo la notizia della rinuncia da parte di Mediaset per partecipare all’asta per l’assegnazione dei diritti televisivi della Serie A per le stagioni dal 2018/19 al 2020/21, dalla Lega Calcio si vocifera di due offerte, fatte pervenire da Sky e da Perform Group, leader nella distribuzione di contenuti sportivi nel digitale. Secondo quanto riportato da calcioefinanza.it, Sky avrebbe presentato un’offerta da 230 milioni per il pacchetto A (ovvero i diritti satellitari per le gare di Juve, Milan, Inter, Napoli, le tre neopromosse Benevento, Hellas Verona e Spal e il club con più bassa utenza) più un’altra offerta da 210 milioni per il pacchetto D, che comprende l’esclusiva delle restanti dodici squadre della Serie A. La base d’asta del pacchetto D era tuttavia fissata in 400 milioni, ciò significa che questa è un’offerta al ribasso. D’altro canto non si sa ancora quanto sia l’offerta di Perform Group, che ha presentato la sua proposta per i pacchetti C1 e C2, relativi ai diritti sul web.

ULTIME NOTIZIE