Diritti tv Serie A, ci sono due offerte per il triennio 2018-21

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo la notizia della rinuncia da parte di Mediaset per partecipare all’asta per l’assegnazione dei diritti televisivi della Serie A per le stagioni dal 2018/19 al 2020/21, dalla Lega Calcio si vocifera di due offerte, fatte pervenire da Sky e da Perform Group, leader nella distribuzione di contenuti sportivi nel digitale. Secondo quanto riportato da calcioefinanza.it, Sky avrebbe presentato un’offerta da 230 milioni per il pacchetto A (ovvero i diritti satellitari per le gare di Juve, Milan, Inter, Napoli, le tre neopromosse Benevento, Hellas Verona e Spal e il club con più bassa utenza) più un’altra offerta da 210 milioni per il pacchetto D, che comprende l’esclusiva delle restanti dodici squadre della Serie A. La base d’asta del pacchetto D era tuttavia fissata in 400 milioni, ciò significa che questa è un’offerta al ribasso. D’altro canto non si sa ancora quanto sia l’offerta di Perform Group, che ha presentato la sua proposta per i pacchetti C1 e C2, relativi ai diritti sul web.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook