Zdenek Zeman: “Juve in Champions, la testa non ha retto. Ganz? Lo vorrei”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Zdenek Zeman non è uno che le manda a dire. Non lo è mai stato, e spesso per questo è caduto nelle grinfie dei tifosi bianconeri. Questa volta, però, la sua analisi è stata abbastanza lucida, a margine del Premio Cesarini si è espresso così: “La partita si era messa bene perché la Juve nei primi minuti ha fatto un buon calcio, purtroppo nel secondo tempo la Juve era troppo carica. C’era troppa responsabilità, nel senso che tutti dicevano che è l’anno della Juventus, nel secondo tempo sono spariti dal campo. Pesa nella testa dei giocatori, non hanno retto e giustamente ha vinto il Real Madrid“.

IL PALLINO GANZ

“Io sto ancora bene, vorrei ancora fare qualcosa di carino per il calcio. Da cosa ripartire? Dobbiamo cambiare mentalità, cambiare approccio, il campionato di Serie B è diverso dalla Serie A. Spero che troverò i giocatori che hanno voglia di lavorare e dare soddisfazioni. Simone Ganz? A me come giocatore piace, bisogna vedere dove riusciamo ad arrivare anche se quest’anno è stato un po’ sacrificato. Per me ha grosse doti e spero di averlo a disposizione”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook