Juve, i postumi della Champions: il titolo dei bianconeri crolla in Borsa

La Champions costa caro: il titolo Juve crolla in Borsa


La sconfitta in finale di Champions League contro il Real Madrid fa ancora molto male alla Juventus. Come riportato da Repubblica, dopo i dolori sul campo stamattina è stato il turno della Borsa, dove il titolo è crollato di 10 punti a 0,71 euro. Un tracollo che ha ridotto non poco il valore della società, che dopo avere toccato i massimi alla vigilia dello scontro con i Galacticos, avvicinandosi a quota 900 milioni, ha visto la capitalizzazione di Borsa fermarsi a 731 milioni.

Dal punto di vista economico, la sconfitta non ha cambiato, in realtà, moltissimo, visto che già arrivando in finale la Juventus aveva accumulato premi dall’UEFA di ben 109 milioni. Sommandola agli incassi, sempre legati alla Champions, per circa 17 milioni si arriva a un jackpot complessivo di 126 milioni: vincendo la finale si sarebbe arrivati a 130 milioni.

In ogni caso, il prossimo 30 giugno il club bianconero si appresta a chiudere il terzo esercizio consecutivo in attivo con ricavi che potrebbe avere superato addirittura i 500 milioni di euro.

Loading...