ESCLUSIVA SJ/ Zambruno: "Noi juventini abbiamo un sogno. Mi aspetto un match risolto dai singoli"

ESCLUSIVA SJ/ Zambruno: “Noi juventini abbiamo un sogno. Mi aspetto un match risolto dai singoli”


L’attesa sta per finire, il gong sta per scoccare. Tra poco più di ventiquattro ore il fischietto tedesco di Brych aprirà le danze. Intanto Cardiff si prepara al grande evento, Cardiff si prepara a diventare capitale mondiale, anche se solo per un giorno. In giornata arriveranno le due squadre che si contenderanno la coppa dalle grandi orecchie. Il Real Madrid sarà ospite di un albergo in pieno centro, mentre la Juventus alloggerà in periferia, in un hotel “talismano”, capace di portar fortuna ai propri ospiti. Nella capitale gallese non poteva mancare ovviamente Enrico Zambruno, telecronista e giornalista di JuventusTV. Intervistato ai nostri microfoni, ha così anticipato la partita di sabato sera.

LA PARTITA SECONDO ZAMBRUNO

COME ARRIVA LA JUVENTUS AL BIG MATCH? “La Juventus arriva a questo appuntamento nelle migliori condizioni possibili. La squadra è consapevole, è reduce dalla vittoria del trentacinquesimo Scudetto, della Coppa Italia. Ha fatto il due su due giocando un ottimo calcio e meritando i successi”.

COME LA GIOCHERANNO LE DUE SQUADRE? “Sabato sera sarà un match imprevedibile, molto equilibrato. Si trovano difronte il miglior attacco della Champions, ovvero quello del Real Madrid, contro la miglior difesa, quella bianconera. La Juventus è ancora imbattuta nella competizione. Mi aspetto una partita inizialmente abbastanza bloccata, con Allegri e Zidane che giocheranno un poco a scacchi: sarà un match fondamentalmente risolto dai singoli. Per la Juve il punto di forza sarà la compattezza dei reparti: il 4-2-3-1 di Allegri in corso d’opera potrà variare, mantenendo però sempre grande compattezza. Nel Real Madrid è scontato dire che bisognerà stare molto attenti a Cristiano Ronaldo ma anche alle palle inattive dove loro hanno dimostrato quest’anno, tra Liga e competizioni varie, di poter fare molto molto male”.

E poi c’è quel numero uno. Troppe volte andato soltanto vicino a quella Coppa. Le sue mani arrivano dappertutto ma, per il momento, mai pervenute nelle grandi orecchie. “Noi bianconeri abbiamo un sogno: che Gianluigi Buffon possa alzare al cielo di Cardiff la terza Champions League della Juventus. Se lo merita questo straordinario uomo, se lo merita questo straordinario giocatore. Io sono convinto che lui possa regalare una gioia immensa a tutto il popolo bianconero”.