Una settimana per ritrovare il vero Gonzalo Higuain

Una settimana per ritrovare il vero Gonzalo Higuain


Gonzalo Higuain, pezzo pregiato del mercato estivo 2016 della Juventus, è chiamato a riscrivere la propria storia personale in questa settimana. Lui che ha condotto la Vecchia Signora in lungo e in largo in campionato e nella semifinale d’andata di Champions contro il Monaco, ha l’occasione di entrare nell’olimpo dei grandi decidendo magari quella finale di Cardiff che tutti i tifosi bianconeri stanno aspettando.

L’INSOLITO DIGIUNO

Oggi contro il Bologna è arrivata però la quinta partita senza reti da parte del Pipita, parso non particolarmente in condizione e senza quella cattiveria che lo contraddistingue davanti la porta. Comprensibile in una gara che aveva poco da dire a questa stagione, ma comunque un piccolo campanello d’allarme vista anche la poca verve mostrata contro Lazio e Crotone e la sola settimana di distanza dalla finale di Champions di Cardiff.

LA CHANCE DI UNA CARRIERA

L’attaccante argentino sembra leggermente in calo rispetto all’animale d’area di rigore ammirato durante i primi mesi di 2017. Le 54 presenze pesano sulle sue gambe, non più così reattive ma ancora volenterose di aiutare i compagni per conquistare uno storico triplete. Questo non è infatti il momento di cedere. Il giocatore più pagato della storia della Juventus, l’uomo più decisivo durante questa annata non può mancare proprio nel periodo chiave della stagione. Qui dove tutti si aspettano i suoi gol, per dimostrare a tutti gli scettici di essere il fenomeno capace di condurre la squadra al successo. Un popolo vuole vederti dominare e tu non puoi mancare all’appello. ¡Dale, Pipita!