Marotta: "Real Madrid rispettato, ma non temuto"

Marotta: “Real Madrid rispettato, ma non temuto”


Beppe Marotta, al suo ultimo pre-partita su Premium, parla di quelle che sono gli obiettivi della dirigenza in vista dei prossimi impegni: la finale, il mercato, e il futuro di alcuni giocatori. Ha una parola pure per Donnarumma.

“Bisogna considerare che la squadra era già a luglio una squadra competitiva, non è facile trovare giocatori capaci di entrare in questa rosa. Cerchiamo talenti che si possano affermare e diventare campioni in questa società, come per esempio Dybala, questi i nostri obiettivi ma ci teniamo a dire che questa è una rosa di grande qualità. Donnarumma è un grande portiere, farebbe bene il Milan a tenerlo stretto, è il migliore dopo Buffon, che quest’anno meriterebbe il pallone d’oro. Adesso però non stiamo pensando alla sua sostituzione. Le competizioni che abbiamo fatto sono diverse: il campionato è un giro a tappe, dove vince la rosa che ha più vantaggio, quindi la migliore. In Champions ci sono altri episodi che possono influire sui meriti; in campionato abbiamo meritato alla grande, e anche in Champions abbiamo fatto molto bene, affrontandole entrambe con una mentalità vincente. La partita con il Porto è stata molto importante per farci credere di andare avanti, abbiamo sensazioni ottimistiche, con un avversario che rispettiamo ma non temiamo: abbiamo più convinzione di due anni fa, abbiamo dei campioni che possono affrontare bene questa finale, contro un avversario blasonato che stimiamo ma non temiamo.”