Caldara: "Barzagli, Bonucci e Chiellini sono il meglio che c'è al mondo"

Caldara: “Barzagli, Bonucci e Chiellini sono il meglio che c’è al mondo”


Mattia Caldara, classe ’94, stagione da fenomeno e futuro da bianconero. La carriera del bergamesco sta andando per il meglio, tra tappe bruciate, tanti gol e una qualificazione in Europa League. Un sogno che prende forma e diventa realtà e non finisce qui, il meglio deve ancora venire.

Il futuro sorride al ragazzo, pronto ad un’altra annata tra le fila dell’Atalanta per maturare ancora.

“IL MIO IDOLO ERA NESTA”

Tra un gol e una chiusura, Caldara ha trovato il tempo di raccontarsi, al CorrieredelloSport, in una breve intervista. Ecco le parole del ragazzo: “Il pareggio con il Milan ci ha regalato il ritorno matematico in Europa. Manca ancora un punto per garantirsi il quinto posto: ad Empoli faremo la nostra gara, vogliamo portare a casa almeno un punto. Fa piacere arrivare davanti alle milanesi, bello superare l’inter di Gagliardini. Non avrei mai pensato di segnare così tanto (7 gol) e non credevo neppure di giocare così tanto, visto che sono alla prima vera stagione in serie A. Quando fai gol e la tua squadra vince è il massimo.

Il mio idolo era Nesta, un mostro sacro del calcio italiano. In questo momento i migliori sono i 3 della Juve: Barzagli, Bonucci e Chiellini sono il meglio che c’è al mondo. La sera della sfida con la Juve, Bonucci mi ha salutato con un “come stai bomber”. Bello. La Juve può centrare l’impresa quest’anno, hanno altre 3 partite decisive. Quando all’inizio mi hanno detto che la Juve mi voleva non ci credevo, pensavo fossero solo voci, ma il mio procuratore mi ha spiegato che l’interesse era concreto. In poco tempo è diventato realtà e sono contento. Il prossimo anno? Mi vedo ancora all’Atalanta, così mi hanno detto. Se cambierà qualcosa vedremo”.