Preziosi: "Se sabato Roma e Napoli non vincono, poi la Juve come sfida il Crotone? Voglio contemporaneità..."

Preziosi: “Se sabato Roma e Napoli non vincono, poi la Juve come sfida il Crotone? Voglio contemporaneità…”


“Vi faccio una domanda: se voi siete la Juve e sapete già di aver vinto lo Scudetto, perché Roma e Napoli non fanno tre punti il sabato, la domenica fate giocare Higuain contro il Crotone rischiando che s’infortuni prima della finale di Champions?”. Enrico Preziosi è calmo, pacato, ma fermo nel suo ragionamento. Il suo Genoa si è trovato quasi all’improvviso invischiato nella lotta salvezza e ora i calcoli si fanno complessi. Ecco l’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

I DUBBI DI PREZIOSI

“Io non contesto nulla, ma pongo solo in evidenza un problema. Roma e Napoli sono ancora in lotta per lo Scudetto, oltre che per il secondo posto. Logica vuole che giochino in contemporanea con la Juventus e tra loro per garantire la regolarità del campionato. La Federazione può intervenire per garantire la regolarità. Il presidente Carlo Tavecchio ha già ricevuto un’istanza nostra e dell’Empoli e può intervenire in tal senso. Io me lo auguro per il bene di tutte le 20 squadre di A, non solo per il Genoa. So bene che la Juventus è una società seria ed entrerà sempre in campo per vincere, a prescindere dalla situazione di classifica. Il mio dubbio non è certo sull’impegno, ma sulla competitività. Affrontare una Juve già sicura dello Scudetto e con una finale davanti è diverso che farlo in altre condizioni. È ovvio che Allegri sarà portato a risparmiare inutili fatiche ai suoi giocatori più importanti, se il tricolore è già assegnato”.

“È un discorso su cui dovrebbe essere d’accordo anche il Crotone: se Roma e Napoli vinceranno sabato, i bianconeri giocheranno con la pressione di avere appena uno e due punti di vantaggio sulle inseguitrici. Cosa hanno i calabresi da temere dalla contemporaneità? Hanno fatto una grandissima rimonta, nelle ultime settimane hanno fatto più punti della Juve stessa… A Chievo, Roma, Napoli e Fiorentina, che dovrebbero giocare in anticipo, faccio una semplice domanda: a chi giova questa anomalia? A nessuno”.

Loading...