Bale tenta il tutto per tutto per la finale di Cardiff: ecco cos'ha sperimentato per facilitare il recupero

Bale tenta il tutto per tutto per la finale di Cardiff: ecco cos’ha sperimentato per facilitare il recupero


Era il 23 aprile quando Gareth Bale, durante il Clasico col Barcellona, uscì solo dopo 39 minuti. Il responso medico fu subito chiaro: lesione di secondo grado del muscolo soleo sinistro. Forfait dunque per il doppio confronto coi cugini Colchoneros ed in dubbio per la finalissima di Cardiff.

BALE LE PROVA TUTTE

A tre settimane da quell’infortunio, tuttavia, il gallese spera di poter scendere in campo contro la Juventus. Per tentare il clamoroso recupero l’attaccante dei Galacticos ha adottato un inusuale metodo, anche se molto diffuso tra gli atleti. Si tratta di una particolare maschera che migliora il rendimento degli sportivi, usata anche dal boxeur Anthony Joshua. Serve a incrementare la capacità e la resistenza polmonare. A questa si aggiunge poi, secondo il Mirror, una personalissima dieta, ideata appositamente per il gallese. Essa prevede addirittura sei pasti al giorno. Il numero 11 del Real, usando ogni mezzo lecito possibile, proverà ad essere protagonista nella finale di Champions League. Lui stesso si è detto certo di due cose: che riuscirà ad essere in campo e che il suo Real Madrid vincerà la Champions League. Tutto è possibile, ma non ditegli che i tifosi madrileni preferiscono Isco, ormai diventato l’idolo di tutto il Santiago Bernabeu.

eva

ULTIME NOTIZIE