Pagelle Monaco: Subasic strepitoso, Glik si commenta da solo

LE PAGELLE/ Juve-Monaco: Subasic strepitoso, Glik si commenta da solo


È tutto vero! Non c’è più scaramanzia che tenga: la Juventus il 3 giugno sarà a Cardiff. Gli uomini di Allegri hanno ottenuto il pass per la finale battendosi col Monaco di Jardim. Monegaschi che hanno poco da rimproverarsi (se non qualche sbavatura in difesa di troppo): la Juventus è stata nettamente superiore nel corso dei 180 minuti (QUI LE PAGELLE BIANCONERE).

PAGELLE MONACO

SUBASIC: 7. Se i gol bianconeri si contano sulle dita della mano il merito è, senza dubbio, del portiere croato. Decisivi gli interventi su Mandzukic e Dybala, quando ancora la partita era tutt’altro che chiusa. Incolpevole nei due gol, nati da altrettante ribattute del portiere.

GLIK: 3. Giocatori del genere meglio tornino in macelleria. Il pestone gratuito ad Higuain ha poco a che vedere col calcio e con lo spettacolo visto in campo.

JEMERSON: 5. Qualche errore di troppo in fase d’uscita, insieme ai compagni di reparto sbanda nelle tante manovre offensive bianconere. Salva nella seconda metà del secondo tempo su Cuadrado, anche se il colombiano ritarda troppo l’esecuzione.

RAGGI: 5,5. Il difensore italiano è l’unico quasi sufficiente nella retroguardia monegasca. Ottime chiusure su Pjanic e Dybala, ma si perde Mandzukic nell’occasione del primo gol. Poca spinta e poca empatia col resto del reparto.

SIDIBÈ: 5. La sinistra non è la sua fascia e si vede! Vittima malcapitata degli scambi tra Dybala, Dani Alves e Pjanic. Contribuisce pochissimo in fase offensiva.

MOUTINHO: 5,5. Dal portoghese certamente ci si aspettava di più. Il centrocampo juventino annulla quasi completamente la sua fantasia e le geometrie del Monaco ne risentono parecchio.

BAKAYOKO: 6. Prestazione positiva per il ’94 francese. Prezioso nel far legna in mezzo al campo, bravo pure in fase d’impostazione. (dal 78′ GERMAIN S.V.).

MENDY: 5. Non è in condizione, e si vede. Catapultato in campo dopo l’infortunio nel riscaldamento di Dirar, perde molti palloni sanguinosi in mezzo al campo. Per sua fortuna c’è il buon Subasic a rimediare. (dal 55′ FABINHO: 6. Porta la freschezza che tanto serviva al centrocampo del Monaco).

eva

BERNARDO SILVA: 6. Collocato da Jardim in una posizione diversa rispetto alle ultime uscite dei monegaschi. Buona la sua partita tra le linee, anche se a sprazzi. Suo l’assist per il gol di Mbappé. (dal 69′ LEMAR: 6. È il grande escluso di giornata, ma quando Jardim lo inserisce in campo crea qualche grattacapo alla retroguardia juventina con le proprie percussioni).

MBAPPÈ: 6. Nel primo tempo si rende protagonista di molte giocate, pur se puntualmente debellate da Barzagli e Dani Alves, lui l’unico a cercare di impensierire Buffon. Nel secondo tempo si spegne, anche se è bravo a farsi trovar pronto in area sull’assist di Silva. Avverato il suo sogno di segnare a Buffon.

FALCAO: 5. Spettatore non pagante. Poco coinvolto dai centrocampisti monegaschi, sia per demeriti suoi che per meriti della retroguardia bianconera. Anche stavolta El tigre non ha graffiato Buffon.

 

 

ULTIME NOTIZIE