RELIVE Conferenza stampa Monaco, Sidibè: "Ci crediamo!", Jardim: "Domani cambieremo molto"

RELIVE Conferenza stampa Monaco, Sidibè: “Ci crediamo!”, Jardim: “Domani cambieremo molto”


Alle 19.45, subito dopo Max Allegri, Leonardo Jardim e Djibril Sidibé risponderanno alle domande dei giornalisti presso la sala stampa dello Juventus Stadium. Al suo Monaco, dopo lo 0-2 dell’andata, servirà un miracolo per arrivare alla finale di Cardiff.

PARLA SIDIBE’

“Se siamo qui vuol dire che noi ci crediamo. Abbiamo perso il primo round ma faremo il possibile, ci batteremo fino in fondo. Chiaro che dopo l’andata eravamo delusi, siamo abituati a segnare sempre tanti gol. Domani giocheremo come sappiamo per mettere in difficoltà una grande squadra come la Juve. Buffon è un ottimo portiere, all’andata ha fatto due parate straordinarie. Mostra la sua concentrazione, la sua applicazione: dovremo trovare la chiave giusta per colpirlo. Domani potrà essere la seconda sconfitta in Champions della Juve in questo stadio. Daremo il massimo per vincere: queste saranno le nostre motivazioni per domani. Sarà difficile ma non impossibile. Vorremo fare la partita perfetta, siamo una squadra giovane con molto talento, giocheremo senza rimorsi. Chiaro che dovremo dimostrare il nostro valore sul campo. Ligue 1? La partita contro il Nancy ci ha dato molta fiducia in vista del match di domani: siamo pronti per questo grande match. Lo Juventus Stadium? Siamo stati in grandissimi stadi, aspiriamo a giocare in palcoscenici del genere. Siamo contenti di essere qui. Siamo molto concentrati, partiamo in svantaggio ma abbiamo sempre dimostrato che siamo capaci di segnare tanti gol: ci crediamo“.

PARLA JARDIM

“La Juventus ci ha messo in seria difficoltà, ha messo a tacere i nostri punti forti. Sarà molto difficile domani, bisogna cambiare qualcosina perché giocando come l’altra volta magari il risultato sarà lo stesso. Siamo molto contenti per il recupero di forma di Falcao, ci aspettiamo grandi cose da lui domani. La strategia di domani sarà quella di giocare una partita importante, scenderemo in campo al 100% delle nostre forze. Mendy? Non è al 100%, non possiamo rischiare i giocatori. Le fasce della Juve sono molto forti; Dani Alves ha enormi qualità ma in generale la Juve è una grande squadra abituata a questi palcoscenici. Il giocatore che ha giocato meno partite in Europa della Juve equivale al nostro che ne ha giocate di più. Domani sarà una partita che richiederà una grande fase offensiva ma con grande attenzione, se ci scopriamo subiremo gol. Sarà importante chiudere in vantaggio il primo tempo per giocarci le nostre chance nel secondo. La partita d’andata? Siamo stati poco incisivi, la Juve è stata cinica, noi no. I bianconeri sono stati più maturi, hanno fatto i nostri stessi tiri.  Cosa cambierò? Bisogna fare qualcosa di più, non possiamo ripetere le stesse cose. Metteremo nuove cose sul campo per cercare di ribaltare il risultato. Sono fiero dei miei giocatori, siamo in semi finale di Champions, chiaro che tutti vorremo arrivare in finale ma a prescindere dai risultati sono fiero. Nessuno credeva in noi ad inizio stagione: continueremo a sognare. Il Monaco è una delle squadre che ha più giocato in Europa, dobbiamo assolutamente batterci. La Juve è già campione, noi no. Bisogna puntare sulla nostra freschezza, daremo il massimo per vincere. La Juve ha vinto molti duelli contro i nostri attaccanti, è molto forte a livello fisico ed ha un ottimo portiere. Questo per loro è stato un grande vantaggio. Ci troviamo in una situazione difficile? Io dico che siamo in un’ottima situazione. Siamo tra le prime quattro d’Europa, adesso bisogna sfruttare le nostre chance per far sì che domani non sia l’ultima in Europa“.