La partita di Asamoah: impreciso nei cross, diligente in fase difensiva

La partita di Asamoah: attento in difesa, spinge con poca convinzione


Una Juventus troppo imprecisa davanti a Joe Hart e più superficiale del solito, riesce a pareggiare nel recupero il derby col Torino grazie al subentrante Higuain. Molti hanno giocato una gara appena sufficiente, tra questi Asamoah

IMPRECISO IN ATTACCO – Il ghanese, schierato sulla sinistra al posto di Alex Sandro, è partito in sordina, mantenendo spesso la propria posizione difensiva evitando di lasciare campo al veloce e tecnico Iago Falqué. La Juventus, infatti, provava a giocare di più sulla destra nonostante la serataccia da incubo che ha vissuto Cuadrado. Col passare dei minuti, il terzino bianconero ha cominciato pure a spingere di più sulla fascia di competenza, ma troppo spesso frenava la propria azione al limite dell’area avversaria non arrivando mai nei novanta minuti del match a fare un cross dal fondo veramente pericoloso.  Il rendimento offensivo dell’ex Udinese non è stato incisivo: poca personalità nel cercare di superare l’avversario e troppa imprecisione nell’ultimo passaggio.

CROSS MAI INSIDIOSIAsamoah, infatti, ha effettuato 4 traversoni in tutta la gara, ma nessuno foriero di preoccupazioni per l’attenta difesa granata, come si vede nella foto sopra (Fonte: Stats Zone). Sul finire della gara, il numero 22 della Juventus viene schierato più avanti sempre sulla sinistra, quasi da ala, vista la sostituzione di Dybala che lascia il campo in preda ai crampi per Alex Sandro. Però anche nella nuova posizione, l’africano combina poco e sparacchia alto un tiro dal limite dell’area che avrebbe potuto avere maggiore fortuna.

PUNTUALE IN DIFESA – In fase difensiva invece, Asamoah gioca una partita molto diligente, non concedendo nulla agli avversari o quasi. E’ sfortunatissimo nel causare il calcio piazzato da cui nasce il vantaggio del Torino: in scivolata tocca il pallone involontariamente col braccio e viene pure ammonito. Per il resto, è molto bravo nelle diagonali e offre sempre un punto di ripartenza dell’azione ai propri compagni, compreso Neto che spesso lancia su di lui. Per il ghanese si contano ben 2 anticipi, 3 tackle vinti su 3, oltre a 3 palle recuperate. Efficace anche nei duelli aerei, nei quali viene superato solo 1 volta su 3 tentativi.

Loading...