Bonucci: "Venerdì siamo stati polli. Con il Monaco servirà la migliore Juve. Il mio futuro?..."

Bonucci: “Venerdì siamo stati polli. Con il Monaco servirà la migliore Juve. Il mio futuro?…”


Leonardo Bonucci, senatore dello spogliatoio bianconero, ha parlato ai microfoni di Rai Sport. Nel corso dell’intervista, il difensore viterbese ha rilasciato dichiarazioni sia sulla partita di venerdì contro l’Atalanta, che ha visto la Juventus pareggiare all’Atleti Azzurri d’Italia, che sul prossimo match dei bianconeri, a Montecarlo contro il Monaco: in palio la finale di Champions League.

MATCH BALL SPRECATO

“Abbiamo sprecato il match ball scudetto e siamo stati dei polli” – ha detto Bonucci. “Pensavamo di avercela fatta dopo  il vantaggio, ma abbiamo abbassato la guardia e abbiamo preso gol. Sarà d’insegnamento per il futuro prossimo, perché il Monaco è simile all’Atalanta. Non avremmo mai subito un gol del genere, ad esempio, contro il Barcellona, perché non si sarebbero avvicinati alla nostra area. “

MONACO

Abbiamo la giusta preoccupazione e anche la forza fisica. Bisogna recuperare quella mentale. Il Monaco è una squadra giovane, con giocatori di corsa che giocano un calcio fisico e aggressivo. Dovremo stare attenti e in campo servirà la migliore Juve. Sorteggio? Sì, può essere considerato buono sulla carta, perché Real e Atletico sono più blasonate. Ma non dobbiamo pensare a questo: loro sono in lotta per la Ligue 1 e sono arrivati fino alle semifinali di Champions

TRIPLETE

Chance di arrivare in finale? Al momento noi ed il Monaco siamo alla pari, si parte dallo 0-0. Il calcio è strano e la palla è rotonda. Dobbiamo stare attenti, ci giocheremo – ha dichiarato – due semifinali e servirà la cattiveria e la fame di chi vuole scrivere la storia. Il triplete? Le percentuali si alzano, perché siamo in finale di Coppa Italia ed allo scudetto mancano pochi punti, però siamo a maggio e non abbiamo vinto ancora nulla. Si deve spingere sull’acceleratore e giocare con il coltello tra i denti. Il mio futuro? Ho un contratto fino al 2021 rinnovato da poco; si sentono tante chiacchiere ma i matrimoni si fanno in due e cercheremo di portarlo avanti“.  Così ha concluso il centrale bianconero.

Loading...