Cassano senza freni: "Posso continuare a giocare. Ho detto 4 volte no alla Juve". E dà il suo pronostico sulla Champions

Cassano senza freni: “Posso continuare a giocare. Ho detto 4 volte no alla Juve”. E dà il suo pronostico sulla Champions


Antonio Cassano è tornato a parlare dopo parecchio tempo in cui è rimasto in silenzio. La sua stella sembra ormai essersi eclissata, ed ora FantAntonio aspetta un’occasione per tornare protagonista nel nostro campionato. E, ovviamente, quando parla Cassano è sempre pronto a discutere di tutto, Juve compresa.

GIOCO ANCORA

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Cassano ha cominciato parlando del suo futuro. La rescissione con la Samp fa male, ma Antonio non ha assolutamente intenzione di smettere, e non chiude la porta a nessuno. “Tra due mesi avrò una nuova squadra e devo essere fisicamente pronto – ha detto FantAntonio-. Ora ho 4­5 chili in più, ma non gioco da tanto ed è normale aver messo qualcosa addosso. Ogni giorno sono al centro Riattiva di Lavagna, mancano il lavoro con la palla e il ritmo partita e tra qualche giorno chiederò all’Entella di potermi allenare con i suoi ragazzini. Comunque più passa il tempo e più sono convinto di poter tornare da protagonista. Se non andrà bene smetterò subito, non sono una comparsa.  piazza giusta per ripartire? «Mi stuzzicano Udinese, Bologna e Sassuolo. Anche giocare a Verona, in A, sarebbe bello: tifosi fantastici, in 25 mila allo stadio… In B ci andrei per fare qualcosa di storico come portare l’Entella di Gozzi in A, però mi auguro che ci arrivi già quest’anno. Oppure, in caso di promozione in B, tornerei volentieri a Parma: città bellissima”.

POVERA ITALIA

Dopo le indiscrezioni sul futuro, Cassano ha parlato del campionato italiano che, a suo avviso, sarà ancora un dominio bianconero, in quanto il livello della Serie A si è ulteriormente abbassato negli ultimi anni. “La Juve continuerà a vincere: sono bravi e anche forti di testa. Ma il livello si è abbassato. A fine anni Novanta c’erano le sette sorelle. La settima, la Fiorentina, aveva in attacco Rui Costa, Edmundo e Batistuta. Ecco perché posso continuare a giocare a lungo e fare la differenza e non è giunto il momento di smettere”.

BATTUTE, COMPLIMENTI E PRONOSTICI

Infine, Cassano ha parlato della Juventus, rivelando di aver rifiutato i bianconeri ben 4 volte. Inoltre, FantAntonio è tornato sulla battuta dei “soldatini” e non si è tirato indietro nel pronosticare quello che succederà in Champions: “Il Barcellona rimane una squadra di mostri. Ho detto quattro volte no alla Juve e non mi pento. La prima quando ero al Bari e scelsi la Roma, due volte con Secco d.s. e infine Marotta: ci ha provato anche lui. Sui soldatini non volevo offendere nessuno ma ribadisco: sono forti però scelgono giocatori che vanno sempre dritti, sullo stesso binario. Io invece devo andare dove mi pare, ragiono con la mia testa. Comunque la Juve può centrare il Triplete, ma se arrivano col Real in finale di Champions li vedo sfavoriti sulla partita secca”.

Cassano, almeno a parole, sembra ancora in forma. Ora vedremo quando tornerà in campo e, soprattutto, se avrà ragione sul pronostico Champions…

Simone Calabrese

Loading...