Pescara-Roma 1-4, i giallorossi condannano gli abruzzesi in B: la Juve resta a +8

Pescara-Roma 1-4, i giallorossi condannano gli abruzzesi in B: la Juve resta a +8


La 33° giornata di Serie A si è conclusa con il primo verdetto per quanto riguarda le retrocesse. All’Adriatico di Pescara, la Roma travolge la formazione allenata da Zeman per 4-1. Dopo una sola stagione il Delfino torna nella serie cadetta.

PESCARA IN B

Il Pescara dice addio alla Serie A con 5 giornate di anticipo. Adesso la retrocessione è matematica. La Roma travolge gli abruzzesi grazie alle reti di Strootman, Nainggolan e la doppietta di Salah che si scatena nella ripresa dopo un primo tempo sotto tono. Il gol della bandiera è firmato da Benali.

Roma dunque che guadagna due punti al Napoli allungando a + 4. Resta invariato, invece, il distacco dalla Juventus che rimane a +8 dai giallorossi di Luciano Spalletti.

ULTIME NOTIZIE