Jurić: "Non devo rimproverare niente alla mia squadra"

Jurić: “Non devo rimproverare niente alla mia squadra”


Molto abbacchiato Jurić dopo la partita con la Juventus: la sua squadra si è sciolta dopo il primo gol subito, e ai microfoni di Mediaset Premium non nasconde la sua delusione, anche se non vuole addossare colpe ai suoi ragazzi.

“Non devo rimproverarmi niente per la partita, sapevamo che era difficile e lo è stato, peccato per come è finita. Ora abbiamo cinque finali, fare il meglio per concludere la stagione. Non sono troppo dispiaciuto per come è andata, so che questo è il massimo che possiamo fare. Prima di gennaio ero molto contento di come giocava la mia squadra, ma ora non è il tempo di fare i conti, adesso dobbiamo concentrarsi sul finale, con tre partite in casa possiamo e dobbiamo salvarci. La classifica non ci da garanzie, ma la squadra sta crescendo, col Chievo sarà molto difficile, dobbiamo essere molto uniti. Magari manco di esperienza, però non sono riuscito a lavorare come volevo, ma ripeto: adesso dobbiamo solo arrivare alla salvezza.”

Loading...