Minacciò l'arbitro di Juve-Milan: denunciato, ora rischia grosso

Minacciò l’arbitro di Juve-Milan: denunciato, ora rischia grosso


Juventus-Milan non finisce mai: la partita e le sue polemiche hanno fatto compagnia agli italiani per molto tempo dopo il tanto discusso rigore di Dybala al 96′ minuto. Una sfida che però rischia di durare ancora di più per un tifoso del Milan, che dopo il fischio finale aveva insultato pesantemente l’arbitro Massa, oltre a minacciarlo apertamente di morte: l’uomo è stato denunciato e ora rischia fino ad un anno di reclusione.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’uomo (un pensionato di 62 anni originario della Calabria ma residente a Lecco) avrebbe chiamato la sezione arbitri di Imperia, a cui è iscritto Massa, e avrebbe parlato con il suo presidente Alessandro Savioli: in quell’occasione sono dunque arrivati gli insulti e le minacce di morte rivolta a Massa

A quella telefonata è subito seguito l’intervento della Digos, insieme alla Procura di Imperia, che è riuscita a risalire al nome e all’indirizzo dell’uomo: la sua casa è stata perquisita ed è stato ritrovato il cellulare con cui è partita la telefonata incriminata. Sono state sequestrate anche altre apparecchiature elettroniche e l’uomo è stato denunciato per minacce gravi: ora, come detto, rischia fino ad un anno di reclusione.

Loading...