Deschamps: "Juve squadra costruita per vincere la Champions. Non sottovaluterà il Monaco"

Deschamps: “Juve squadra costruita per vincere la Champions. Non sottovaluterà il Monaco”


Ha allenato sia Monaco che Juventus, Didier Deschamps: la semifinale di Champions che vedrà protagoniste queste due squadre, quindi, avrà sicuramente un sapore speciale per lui. Il CT della Nazionale francese è stato intervistato da Sky Sport proprio per parlare di questa doppia sfida cruciale per la stagione di entrambe le squadre.

ESPERIENZA“Il Monaco non ha l’esperienza che può avere la Juve o le altre due squadre di Madrid, anche se quando si arriva in semifinale di Champions si trovano di fronte sempre avversari di grandissimo livello. La squadra di Jardim sta facendo un grande campionato, gioca un calcio super offensivo e ha tanti giocatori giovani e forti, forse gli manca qualcosa a livello di cultura tattica rispetto alla Juve, che inoltre ha anche il vantaggio di giocare in casa il ritorno.”

ATTEGGIAMENTO“Non credo ci sia il rischio da parte della squadra di Allegri di sottovalutare il Monaco, stiamo sempre parlando di una semifinale di Champions e la Juventus è una squadra costruita per arrivare fino in fondo e alzare il trofeo. Il Monaco invece è la sorpresa, assolutamente meritata, di questa Champions e se la giocherà con tanto entusiasmo.”

IL MONACO“E’ una squadra piena di giovani talenti, soprattutto francesi, che gioca con un 4-4-2 molto classico, con due attaccanti centrali ai quali piace spesso ripartire in contropiede. Una squadra che segna molti gol ma forse ne concede qualcuno di troppo: insomma, è una bella squadra da vedere.” 

TALENTI“Ci sono almeno 5-6 talenti giovani che ho già fatto esordire in Nazionale. Il migliore di tutti ovviamente è Mbappe che ha una grande maturità, è molto veloce ed è bravissimo sotto porta. E’ incredibile quello che sta facendo alla sua età. E’ qualcosa di eccezionale. Fa parte di quei rari fuoriclasse che riescono a fare subito e sin da molto giovani cose che non tutti riescono a fare, ma può crescere ancora, anche perché questo è solo il primo anno che sta giocando con regolarità.”

ALLEGRI“Massimiliano è uno degli allenatori migliori in Europa. Sta confermando anche quest’anno tutto il suo valore, anche perché durante la stagione ha avuto il coraggio di modificare l’assetto della sua squadra, passando alla difesa a 4. Inoltre mi ha impressionato molto il modo in cui ha affrontato il Barcellona, con 4 giocatori molto offensivi che però non hanno sbilanciato la squadra e hanno difeso il risultato con compattezza. La Juventus è una squadra piò offensiva rispetto allo scorso anno ma paradossalmente sta subendo di meno”.

Loading...