Champions League: ecco quanto può guadagnare la Juventus in caso di semifinale

Champions League: ecco quanto può guadagnare la Juventus in caso di semifinale

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Quanto guadagnerebbe la Juventus in caso di qualificazione alla semifinale di Champions League 2016/2017? Qualora la squadra di Allegri riuscisse mercoledì al Camp Nou a difendere il 3-0 maturato contro il Barcellona nella gara di andata allo Stadium, grazie alla doppietta di Dybala e al gol di Chiellini, il guadagno per la società del presidente Andrea Agnelli sarebbe di 7,5 milioni di euro. Questa è infatti la cifra per chi raggiunge le semifinali dell’ambita competizione continentale.

VALORI EUROPEI

Tutta questa Champions League, però, vale tanti soldi. Nel complesso, la Juve finora ha incassato più o meno 96 milioni di euro, suddivisi in questo modo: 12,7 milioni di euro per la fase a gironi; 7 milioni di euro di “performance bonus” sempre relativi alla prima fase; 6 milioni di euro per il passaggio agli ottavi di finale; 6,5 milioni di euro per i quarti di finale; il grosso, infine, tramite dal market pool stanziato dalla Uefa, un budget che per l’Italia vale 110 mln e che ha visto la Juventus guadagnare 27,5 milioni di euro per il primo posto nella Serie A 2015/2016 e un’ulteriore somma (divisa fra tutte le italiane partecipanti, quindi solo il Napoli)  frutto dalla quantità di partite giocate rispetto alle diciotto possibili (la Juve è a 12/18), ossia almeno altri 36,5 milioni di euro.

FINALE DI CARDIFF

Va poi aggiunto che conquistare la finale di Champions League 2016/2017 a Cardiff pagherebbe altri 7,5 milioni di euro, mentre sollevare la coppa, oltre alla gloria, porterebbe al club torinese ulteriori 15,5 milioni di euro.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy