Evra punge la Juve: "A Marsiglia accolto meglio che a Torino"

Evra punge la Juve: “A Marsiglia accolto meglio che a Torino”


Il terzino francese Patrice Evra, ha parlato in conferenza stampa al termine della sfida tra il su Olympique Marsiglia e il Saint-Etienne, conclusa con la vittoria della formazione di Rudy Garcia per 4 reti a 0. L’ex giocatore della Juventus ha punzecchiato la sua vecchia squadra, rea a suo dire di non averlo accolto nel migliore dei modi.

“Sono rimasto sorpreso dal club e dall’incredibile accoglienza che ho ricevuto: mi hanno accolto meglio qui che alla Juventus. Non ho ancora fatto un’intera stagione qui e non mi piace fare paragoni tra due campionati. La Premier la paragonerei a due pugili che combattono: vince chi cade per ultimo. In Italia è come giocare una partita a scacchi: è tutto calcolato, molto tattico. Il campionato francese è molto atletico, ma mancano le basi tattiche”.

Fa strano sentire queste dichiarazioni da un giocatore che solo qualche mese fa scherzava e faceva video con il resto dei compagni. Le continue panchine avranno sicuramente colpito nell’orgoglio Evra, ma a quasi 36 anni e con un Alex Sandro straripante nel suo ruolo, era difficile prevedere qualcosa di diverso. Tutta la società e i tifosi gli avevano perdonato l’erroraccio a Monaco di Baviera che era costato il passaggio del turno nella scorsa Champions League, ma dopo queste parole il sentimento nei suoi confronti potrebbe essere cambiato.

 

 

Loading...