Juve-Barcellona: Suarez e Chiellini si ritrovano dopo il morso mondiale

Juve-Barcellona: Suarez e Chiellini si ritrovano dopo il morso mondiale


Una sfida nella sfida, a quasi tre anni dal fatidico morso che aveva movimentato l’uscita dell’Italia dal Mondiale 2014 in Brasile: martedì l’attaccante del Barcellona Luis Suarez incontrerà di nuovo il difensore della Juventus Giorgio Chiellini. Sarà il primo incrocio tra i due dopo l’azzannata che l’uruguaiano diede al difensore nel match in cui la Celeste eliminò l’Italia dal torneo.

SUAREZ VS CHIELLINI PARTE 2

Fra i molti indizi a sostegno della diffusissima tesi secondo la quale di quell’episodio Luis Suarez non s’è mai realmente pentito, il più solido — e complicato da smontare — lo produsse lo stesso Pistolero in un’intervista rilasciata un annetto dopo a Radio Cope, “Chiellini è un irritante provocatore”, una considerazione dal tono troppo contrastante rispetto alle scontate scuse rilasciate subito dopo la squalifica per non lasciare in chiunque qualche serio dubbio. Come riportato dal Corriere della Sera, era il Mondiale del 2014 e il suo assurdo morso al difensore azzurro in Italia-Uruguay gli sarebbe costato — ma questo lo avremmo scoperto solo col tempo — ben più della sentenza sportiva: i quattro mesi di stop coi club e le 9 partite con la sua Nazionale.

CI SARA’ UN NUOVO MORSO?

Chiellini

Per recuperare da quel trauma, da cui scaturì “il periodo più brutto della mia vita”, che lo fece anche litigare con la moglie, Suarez è finito dallo psicologo e in più occasioni ha ammesso d’essersi sentito “trattato come un criminale”. Lo pensava anche José Mujica, l’allora capo di Stato, indignatosi pubblicamente “contro la sanzione fascista della Fifa”. La verità è che Luis la visse come una profonda ingiustizia. Stasera, per la prima volta da quel giorno, ritroverà a marcarlo “l’irritante Chiellini”. Un duello nel duello fra rancori, vendette e scommesse: un’agenzia paga il morso-bis la bellezza di cinquanta volte, niente male!

ULTIME NOTIZIE