Juve, accordo raggiunto con Tolisso. Ora bisogna trattare con Aulas

Juve, accordo raggiunto con Tolisso. Ora bisogna trattare con Aulas


Marotta e Paratici, nonostante la Juventus sia entrata nel vivo della stagione con le ultime giornate di campionato, la finale di Coppa Italia appena raggiunta e la doppia sfida di Champions al Barcellona, sono al lavoro per la rosa della prossima stagione. E sembra che il loro lavoro stia iniziando a dare i propri frutti.

GIOCATORE CONVINTO

Le parole dello stesso Corentin Tolisso pochi giorni fa (“Come si fa a dire no alla Juve?”) avevano fatto capire che qualcosa sta bollendo in pentola. E, in effetti, qualcosa c’è: secondo fonti vicine agli uomini di mercato bianconeri, Marotta e Paratici avrebbero trovato l’accordo con il giocatore. Un punto di partenza importante in quanto, si sa, spesso le trattative sono sbloccate proprio dalla volontà dei giocatori. Un Tolisso convinto dal progetto bianconero e voglioso di conquistarsi il Mondiale 2018 in Russia con la sua Francia. La Juventus si troverebbe, dunque, un calciatore carico e voglioso e, ovviamente, dall’indubbio talento.

ORA TOCCA A AULAS

Accordo con Tolisso raggiunto, dunque. Ma, per sfortuna di Marotta e Paratici, le trattative si fanno in tre: il giocatore, appunto, la società che compra e la società che vende. Tocca ora trattare direttamente con il Lione del particolare presidente Aulas per far sì che tutto si concluda per il meglio. Un Aulas che prova a fare muro. Il presidente, infatti, ha da poco dichiarato che “Tolisso e Lacazette potrebbero rimanere un altro anno” . Una tattica per spaventare le società offerenti, probabilmente. Ma con Aulas non si può mai sapere. La Juventus sarebbe pronta a offrire ben 40 milioni di euro per Tolisso, ma vorrebbe inserire nella trattativa una contropartita tecnica per abbassare il prezzo del cartellino. Il giocatore scelto sarebbe Mario Lemina, il quale piace ai francesi, ma che Aulas vorrebbe tenere fuori dalla “trattativa Tolisso”.

L’affare, comunque, sembra a buon punto, e tutto dovrebbe risolversi per il meglio. Aulas permettendo…

Simone Calabrese

ULTIME NOTIZIE