ReLive Allegri: "Non ho ancora deciso la formazione: devo valutare Dybala e Mandzukic. Higuain? Non ci ho parlato, ma uno come lui non ha nulla da dimostrare"

ReLive Allegri: “Non ho ancora deciso la formazione: devo valutare Dybala e Mandzukic. Higuain? Non ci ho parlato, ma uno come lui non ha nulla da dimostrare”


PANCHINA D’ORO – Io ho votato Di Francesco; Sarri l’ha meritata perché ha fatto un grande lavoro sia ad Empoli che a Napoli. Io la vinsi a Cagliari quando Mourinho vinse tutto…

BBC E MARCHISIO – Non so ancora, devo vedere oggi, anche in base alle defezioni di Dybala e Mandzukic.

CALLEJON – La gabbia dei matti la faccio quest’estate con i miei amici a Livorno. I movimenti son sempre gli stessi; Sarri ha cambiato qualcosa, ma la squadra gioca sempre bene. Callejon è micidiale, perché sa giocare a nascondino vicino all’area.

RESA DEI CONTI – Con la Roma e col Napoli son partite che contano meno, perché son scontri diretti e può succedere di tutto; le altre, invece, bisogna vincerle, è semplice. Con Higuain non ci ho parlato perché non c’è da dire niente: domani è una partita importante e bisogna prepararsi a giocare una grande gara sotto ogni aspetto, così da ottenere un risultato importante. Domani è fondamentale l’aspetto psicologico: niente di ciò che succederà ci deve scalfire, bisogna essere sereni e belli come il sole.

POLEMICHE RIENTRO DALLE NAZIONALI – L’unico stimolo della squadra devono essere i 3 punti da prendere domani. Dopo Napoli rimangono 8 partite (4 in casa e 4 fuori). Penso che in Italia non si gode mai il momento, si vive per la polemica, si cercano scuse e non si danno mai meriti: bisogna guardare più in casa e meno fuori.

STESSO AVVERSARIO IN POCHI GIORNI – Son due partite completamente diverse: domani 3 punti in palio, mercoledì una finale da conquistare. Domani è una partita che può darci un altro pezzo di scudetto; è una partita complicata, contro una squadra che abbiamo affrontato tante volte e di cui conosciamo il valore.

ATTACCO VELOCE DEL NAPOLI… COME DEL BARCELLONA – Non dobbiamo pensare già al Barcellona, altrimenti potremmo perdere in concentrazione.

PROSSIMA STAGIONE – Non ci siamo incontrati, perché abbiamo preferito prenderci un periodo di vacanza dopo un periodo intenso. E adesso ne avremo un altro intenso (ride, ndr).

HIGUAIN – Non saranno queste due partite a decretarne il valore. Non serve nascondersi: dopo 3 anni a Napoli, in cui ha fatto tanto ed è stato amato, ha fatto un altro tipo di scelta professionale e va rispettato. Ovviamente i tifosi del Napoli prima lo applaudivano e ora lo fischieranno, ma è una cosa assolutamente normale. Gonzalo ha fatto un buon lavoro: è in buona condizione.

MODULO E TRASFERTA – Torneremo qui perché abbiamo tutte le comodità per preparare la partita di mercoledì. Poi vorrei fare un in bocca al lupo a Pjaca, che ha avuto un’annata sfortunata, prima con la microfrattura al perone, poi con questo grave infortunio. Non ho ancora minimamente pensato a quello che può succedere per la formazione: oggi quando li vedo decido.

DYBALA E MANDZUKIC – Dybala ha fatto pochi allenamenti, non è in cattiva condizione ma nemmeno ottimale: oggi dovrò valutare, anche in vista della gara di mercoledì e delle altre. Gli altri stanno tutti bene, soprattutto quelli che son rimasti a lavorare qui. Mandzukic ha un’infiammazione al ginocchio, valuterò oggi.

ATTEGGIAMENTO DEL NAPOLI – Sta vivendo un buon momento, ha le carte in regola per arrivare a 90 punti. Domani è una partita importante per noi, anche se non ancora fondamentale. Nel mese di aprile ci giochiamo gran parte della stagione: campionato, coppa Italia e Champions League.

SFIDA OLTRE IL CALCIO – La Juventus è abituata a giocare queste partite, contro squadre che fanno la “partita dell’anno”. Domani è importante sia per noi che per loro, l’importante è che la partita rimanga corretta. L’Italia ha una chance di dimostrare il raggiungimento di una maturità sportiva raramente avuta; son sicuro che i tifosi napoletani saranno corretti, ma non ci sarebbe neanche bisogno di parlarne. Domani sarà una bella serata di sport, così come mercoledì, visto che si scontrano due tra le squadre più forti d’Italia.

CONDIZIONI ED INFORTUNI – I giocatori stanno discretamente bene, son rientrati tutti dalle nazionali. Mandzukic ha fatto lavoro a parte, Dybala in parte con la squadra e in parte da solo. Dopo l’allenamento di oggi deciderò chi far scendere in campo.

12.04: Allegri è arrivato in sala stampa, pronto a chiarire ogni dubbio (o quasi) in vista della trasferta di Napoli.

11.45: A breve, Max Allegri arriverà al Vinovo Media Center per rispondere alle domande dei giornalisti. Segui la conferenza stampa in diretta su SpazioJ!

Loading...