Spalletti-Roma, addio possibile: "Se non vinco me ne vado"

Spalletti-Roma, addio possibile: “Se non vinco me ne vado”


Tra i papabili, in vista di un addio di Massimiliano Allegri, c’è lui: Luciano Spalletti. L’attuale tecnico della Roma è da tempo in lista per la panchina bianconera, e in conferenza stampa ha rilasciato alcune dichiarazioni sul suo futuro.

 

PRIMA I RISULTATI

“Il derby cambierà in base al risultato di domani, sicuramente il miglior modo di prepararlo sarà vincere con l’Empoli”. Queste le prime parole di Spalletti in conferenza stampa, che dopo aver risposto ad alcune domande sui suoi arriva al punto saliente: “L’incontro con Pallotta? Abbiamo parlato di tante cose, gli ho detto di persona quello che dico sempre. Quello che mi ha detto lui, bisogna chiederlo a lui perché io non faccio la spia. L’organigramma della società non lo decido io, a me interessa la partita di domani. Niente deviazioni”. Così il tecnico giallorosso prova a sviare sulle voci di un possibile addio, cercando di spostare l’argomento principale sul campo. Le parole di chiusura della conferenza non lasciano però dubbi: “Io, se non vinco, non rimango. Vincere intendo un titolo”. Patti chiari, amicizia lunga. 

La situazione con Pallotta rimane nell’ombra, e la permanenza alla Roma è in bilico. In caso di un difficile “goodbye” di Allegri, per vincere, la Juve sarebbe la destinazione giusta.

*Virgolettato trascritto da gianlucadimarzio.com

 

ULTIME NOTIZIE