Niente Juve per il talento Dahoud: giocherà nel Dortmund

Niente Juve per il talento Dahoud: giocherà nel Dortmund


Il 21 enne talento siriano naturalizzato tedesco Mahmoud Dahoud (attualmente in forza al Borussia Mönchengladbach) ha stipulato il suo nuovo contratto professionale con l’altro Borussia di Germania, quello giallonero di Dortmund.

L’ACCORDO

Dal prossimo 1° luglio, fino al 2022, il centrocampista finito spesso nel mirino della Juventus vestirà, infatti, la casacca del club della Ruhr che, in vistoso anticipo rispetto all’apertura della sessione estiva di calciomercato, ha voluto ufficializzare sui suoi social la chiusura di un affare che, secondo la stampa tedesca, è andato in porto per una cifra intorno ai 15 milioni. Il Borussia Dortmund, così, riesce ad accaparrarsi quello che può tranquillamente essere considerato uno dei talenti più puri del calcio giovanile europeo.

L’IDENTIKIT

Come detto, ventuno anni: si tratta di centrocampista capace di giocare in tutti i ruoli del centrocampo, che, in questa stagione di Bundesliga, ha finora collezionato 19 presenze e un gol, per quella che è sicuramente stata la stagione della sua consacrazione, al punto da attirare le attenzioni di molti top club d’Europa (tra cui anche la Juve, che lo ha osservato da vicino nei due match del girone di Champions durante la scorsa stagione). Dahoud è un calciatore estremamente dinamico: nel 2015-16 è stato il secondo giocatore della Bundesliga per distanza coperta in 90 minuti (12.4 km), con dati ancora superiori (12.8 km) in Champions League.
Nel Mönchengladbach, Dahoud è stato sempre impiegato in un centrocampo con due interni: è capace di muoversi senza sosta per il campo in entrambe le fasi di gioco, per quella che, forse, è la sua principale qualità. Dahoud è un equilibratore del gioco, essendo capace, con il suo movimento, di alzare e abbassare con estrema prontezza il baricentro della propria squadra. Il suo incessante movimento e la sua brillantezza nei movimenti senza palla gli permettono di trovare sempre la posizione corretta in campo per potere ricevere il pallone dai compagni: in questo senso, Dahoud è anche un facilitatore di gioco: riesce con continuità a fornire una soluzione di passaggio comoda per il portatore di palla. Che dire: complimenti al Dortmund che ha saputo muoversi in anticipo, assicurandosi un calciatore dall’avvenire assolutamente roseo.