Verso Sampdoria-Juventus - Alle 15 il calcio d'inizio. Torna Pjanic in regia

Verso Sampdoria-Juventus – Alle 15 il calcio d’inizio. Torna Pjanic in regia


ORE 11.30 – ASAMOAH A SINISTRA

Le indiscrezioni che arrivano dal Luigi Ferraris porterebbero a pensare che a sinistra giocherà Asamoah. Ghanese preferito, pertanto, ad Alex Sandro, per la seconda volta consecutiva in campionato. A destra dovrebbe tornare Lichtsteiner. Per il resto, confermata la formazione riportata questa mattina, con il dubbio Rugani-Bonucci sciolto: il primo dovrebbe ritrovare la maglia da titolare, vista anche la diffida di Bonuccci  l’impegno con il Napoli dopo la sosta.

Probabile formazione Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Rugani, Asamoah; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic, Higuain.

ORE 9 – LA PROBABILE FORMAZIONE

Niente è più importante di Sampdoria-Juventus. Non gli avvenimenti extra-calcistici, ma nemmeno il pensiero, neppure tanto nascosto, al Barcellona. La Juventus ha l’obbligo di comportarsi da grande squadra, e come tale, di pensare semplicemente partita per partita. Proprio per questo, la partita a Genova è una di quelle fondamentali. Sì, perché il discorso campionato non è assolutamente chiuso. Mancano ancora tante partite, e ci sono ancora da affrontare le trasferte di Napoli e Roma, appunto. Bisogna, pertanto, essere sempre sull’attenti.

SAMPDORIA-JUVENTUS – LA FORMAZIONE

Massimiliano Allegri dovrebbe affidarsi all’oramai collaudatissimo 4-2-3-1. Il tecnico toscano non dovrebbe fare molto turn over, visto e considerato che, dopo questa partita, ci sarà la sosta per le Nazionali. Non sarà del match, almeno dal primo minuto, Giorgio Chiellini, che non ha ancora recuperato, come ha spiegato il mister in conferenza stampa. Davanti a Buffon, dunque, ci sarà sicuramente Barzagli, e uno tra Bonucci e Rugani, con quest’ultimo favorito. A destra dovrebbe tornare Lichtsteiner, mentre a sinistra Alex Sandro tornerà titolare, dopo la panchina con il Milan. A centrocampo, a dirigere l’orchestra ci penserà Miralem Pjanic, affiancato dal professore Khedira, sempre più indispensabile nel modulo con i due mediani. In attacco, spazio ai soliti. Cuadrado dovrebbe presiedere la fascia di destra, Mandzukic quella di sinistra, dopo l’inconveniente prima di Juve-Milan, mentre Dybala agirà, al solito, dietro le spalle del Pipita Higuain. Per non perdere la concentrazione, ma soprattutto per consolidare il primo posto.

P

ULTIME NOTIZIE