Calciopoli, il Consiglio di Stato si esprime sul ricorso di Moggi: "Inammissibile per difetto di giurisdizione"

Calciopoli, il Consiglio di Stato si esprime sul ricorso di Moggi: “Inammissibile per difetto di giurisdizione”


Calciopoli, dopo 11 anni un nuovo episodio nell’interminabile saga. Un nuovo verdetto arriva oggi: il Consiglio di Stato, con una sentenza pubblicata ieri, ha confermato la radiazione di Luciano Moggi, ovvero la “preclusione a vita alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Federazione calcio”.

L’ex dirigente della Juventus era uscito dalla Giustizia sportiva per appellarsi a quella ordinaria, facendo ricorso al Consiglio di Stato contro la radiazione. Ma la Quinta Sezione ha stabilito che la decisione della Corte federale della Figc (11 maggio 2012) resta insindacabile e quindi definitiva.

Il ricorso di Moggi è stato giudicato inammissibile, “per difetto di giurisdizione del giudice statale”.

ULTIME NOTIZIE